coronavirus-stagionale-influenza-futuro

Questo coronavirus, Covid-19, fa attualmente paura per una semplice ragione ovvero che è un nuovo virus. Molti sottolineano che è di poco più pericoloso dell’influenza stagionale, ed è vero. Nonostante questo, il panico che si è creato proporzionato, ma cosa succederebbe se anche questo diventasse stagionale? Alcuni ricercatori suggeriscono che potrebbe diventarlo.

Sradicare un virus del genere è molto difficile, soprattutto senza vaccino. Anche qual’ora arrivasse, non è detto che scompaia al 100% senza possibilità di ritorno. Secondo Amesh Adalja, esperta di malattie infettive presso il Johns Hopkins Center for Health Security, il Covid-19 potrebbe diventare una parte permanente del repertorio di virus respiratori umani.

Le sue parole: “Questo sarà con noi per un po ‘di tempo, è endemico nelle popolazioni umane e non andrà via senza un vaccino. Potrebbe diminuire la frequenza di trasmissione in modo che tu possa avere il tempo di ottenere un vaccino ridimensionato dal prossimo aspetto di esso.

 

Coronavirus stagionale

Un virus stagionale sfrutta, appunto, le diverse stagioni tra emisfero e emisfero. Questi tipi di virus diventano più resistenti con le temperature fredde. Il rivestimento esterno gli permette di resistere più tempo in aria prima di contagiare le persone. Con l’arrivo della primavera e delle temperature più calde, nelle nostre zone potrebbe scomparire, ma al tempo stesso manterrebbe la sua presenza più a nord e nell’emisfero australe.

Detto questo, c’è anche chi non è convinto di questo scenario e grazie ai vaccini che entro qualche mese arriveranno, il virus potrebbe venir completamente distrutto dovunque. Al momento si possono solo incrociare le dita.