Nello stesso momento in cui la meteora sorvolava i cieli del Nord Italia, il bolide è stato avvistato anche in Slovenia ed in Croazia. Molte infatti le testimonianze che sono giunte anche in queste zone, dove è stato descritto lo stesso evento, una palla luminosa che esplode lasciando dietro di se una scia di fumo.

 

La meteora in Croazia fa credere ci sia stato il terremoto

La meteora è stata avvistata attorno alle 10:30 del mattino del 28 febbraio in Istria, poi a a Zagabria ed infine verso il confine con la Slovenia. Secondo il sito Vecernji.hr, in quegli stessi istanti a Zagabria è stato avvertito un forte rumore e dei tremiti, tanto da indurre la popolazione a pensare si fosse trattato di un terremoto.

La notizia del possibile terremoto è apparsa anche sul profilo twitter del Centro Sismologico Europeo (EMSC), in seguito smentita dallo stesso istituto con l’annuncio della meteora. Sembra infatti che il boato ed i tremori siano stati una conseguenza della rottura del muro del suono dovuta all’esplosione del bolide.

 

Dal Nord Italia alla Croazia

Secondo alcune fonti il meteorite caduto la mattina del 28 febbraio nel Mare Adriatico, sarebbe lo stesso avvistato in Croazia di cui vi proponiamo questo video ripreso da un’auto in Croazia e messo in rete da Tele Fanoinforma: