sennheiser momentum true wireless

Le Sennheiser Momentum True Wireless rappresentano uno dei modelli di fascia più alta dell’intero settore degli auricolari senza fili, sia per la qualità dell’audio che proprio per il prezzo finale di vendita, pari ad oltre 200 euro. Per la prima volta il marchio tedesco si è avvicinato a questo mondo, cercando di accontentare la crescente richiesta dei consumatori globali.

A prima vista le Sennheiser Momentum True Wireless appaiono eleganti e molto resistenti, gli auricolari sono interamente realizzati in plastica con un design semplice e linee molto pulite; la parte esterna è realizzata in alluminio con superfici soft touch per il controllo del dispositivo (assente alcun tipo di tasto fisico). Il peso è veramente ridottissimo, parliamo di soli 6,2 grammi l’uno, anche per questo motivo sono tra le true wireless in-ear più comode mai provate fino ad ora, una volta indossate vi dimenticherete quasi di averle (anche se utilizzate per lungo tempo, non sono invasive).

La custodia di ricarica è anch’essa decisamente elegante, è composta principalmente da plastica rivestita in tessuto grigio-chiaro con la classica colorazione del marchio Sennheiser. Le dimensioni sono di 78,6 x 45 x 35 millimetri con peso di 56,6 grammi, è portabile, piccolissima e leggera (come effettivamente dovrebbe essere). Nella parte posteriore è stato posizionato un pulsante per scoprire l’autonomia della stessa, nonché l’ingresso USB-type C per la ricarica.

 

Sennheiser Momentum True Wireless: funzionamento, audio e batteria

Il funzionamento delle Sennheiser Momentum True Wireless ripercorre le linee classiche, l’auricolare destro si collega direttamente tramite bluetooth 5.0 al dispositivo mobile (con supporto codec aptX per una bassa latenza, quindi nessun problema nella riproduzione video), per poi fare da ponte per il sinistro. Questo porta ad una “limitazione” molto importante, se vorrete utilizzare solamente un auricolare, dovrete per forza sfruttare il destro.

Il collegamento è rapidissimo, una volta estratte dalla custodia si accoppieranno in pochissimi secondi al dispositivo. Presentano certificazione IPX4, non sono quindi impermeabili, ma consigliate al massimo per un allenamento leggero. E’ presente il sensore di prossimità, la riproduzione si stopperà in automatico tutte le volte che le rimuoverete, una comodità immensa sopratutto a causa del più grande difetto delle Sennheiser Momentum True Wireless, i comandi touch.

L’area da toccare è davvero troppo piccola, è necessaria una buona pratica per riuscire a capire dove premere (anche se viene trasmesso un feed audio ad ogni pressione), ma sopratutto sono presenti troppi comandi, l’utente rischia di perdersi nelle tantissime variabili e combinazioni possibili. Sull’auricolare destro si controllano le chiamate: singolo tap per accettare/terminare, doppio tap per rifiutare le chiamate o tap prolungato per aumentare il volume; nel caso in cui non ci fosse una chiamata, tap singolo per attivare l’assistente virtuale. Il sinistro, invece, gestisce tutta la riproduzione: singolo tap avvio/stop, doppio tap per il brano successivo, triplo tap per il brano precedente, tap prolungato per diminuire il volume. Arrivati a questo punto forse capirete che pensare di premere tre volte un comando soft touch richiede una certa pratica e manualità, sopratutto dal momento in cui l’area attiva è relativamente ridotta.

Molto interessante invece la modalità trasparenza, come sulle Sennheiser Momentum Wireless 3, con un doppio tap sull’auricolare destro si “interromperà la cancellazione del rumore”, permettendo all’utente di sentire cosa accade intorno a sé, senza smettere di ascoltare la propria musica. Come isolamento siamo a buoni livelli, non è ovviamente totale, ma ovatterà perfettamente l’ambiente circostante.

La batteria è risultata essere sufficiente, si raggiungono tranquillamente 4 ore di riproduzione con singola ricarica, ma grazie alla custodia si possono ricaricare 3/4 volte. Al momento della recensione è da segnalare un piccolo problema firmware, le cuffiette continuano a scaricare la batteria della custodia anche una volta cariche, se non le utilizzerete per qualche giorno vi ritroverete con il case completamente scarico senza sapere il motivo. Oltre a questo, segnaliamo un nuovo piccolo problema, se gli auricolari si ritrovano nella custodia completamente scarica, si collegheranno in automatico via bluetooth all’ultimo dispositivo accoppiato. Sono problematiche relativamente leggere che Sennheiser molto probabilmente risolverà con il prossimo update, ma da segnalare al momento della recensione.

La qualità audio è ad ogni modo da top di gamma assoluto, le aspettative erano altissime e le Sennheiser Momentum True Wireless non le hanno per nulla disattese. I bassi sono risultati essere molto buoni (nei limiti del possibile, data la natura del prodotto), con frequenze medie e alte precise con suoni squillanti, senza andare mai a troncarli o distorcere il risultato complessivo. Se stavate cercando cuffiette d’alta qualità, il modello recensito fa sicuramente al caso vostro.

Stesso discorso per quanto riguarda le chiamate, il microfono funziona alla perfezione, le abbiamo utilizzate più volte e l’interlocutore è sempre riuscito a sentirci benissimo, anche in ambienti rumorosi come per le strade della città. Ricordate che se utilizzerete solamente un auricolare dovrete però affidarvi solamente a quello destro.

E’ presente anche una applicazione per Android iOS, dal nome Smart Control, utile per regolare l’equalizzazione, la modalità trasparenza e scoprire l’autonomia residua. E’ molto semplice da utilizzare, dall’interfaccia pulita ed accurata, ma non risulta essere essenziale per l’utilizzo di tutti i giorni.

Aspetti positivi e negativi

Le Sennheiser Momentum True Wireless, per la qualità audio e delle chiamate, rientrano perfettamente nella fascia di prezzo in cui sono state posizionate, ma presentano comunque piccole defezioni da prendere assolutamente in considerazione. Tra gli aspetti positivi annoveriamo:

  • Ergonomia al top – sono comodissime e leggerissime anche per utilizzi prolungati.
  • Qualità audio di fascia altissima, tra le migliori della categoria.
  • Qualità delle chiamate molto elevata, non sono le migliori in assoluto, ma vi si avvicinano tantissimo.
  • Custodia piccola, elegante e leggerissima.

Tra i negativi, invece:

  • Comandi soft touch molto scomodi e difficili da ricordare (sono tantissimi).
  • Piccoli problemi firmware presenti al giorno della recensione, 4 marzo 2020, ma si spera verranno risolti in tempi brevi.

Per conoscerle da vicino ed ascoltare tutte le nostre impressioni, guardate ora la videorecensione completa.