2020-mars-rover-perseverance

La NASA ha già pronto il quinto veicolo che tra qualche tempo si ritroverà a viaggiare in solitaria su Marte. Finora è stato chiamato molto semplicemente 2020 Mars Rover, ma di recente è avvenuto il battessimo. È stato scelto un nome che è stato svelato durante un evento presso la Lake Braddock Secondary School.

È stata scelta questa scuola per la designazione perché il nome l’ha suggerito uno studente di seconda media. Le parole dell’amministratore associato della direzione della missione scientifica della NASA, Thomas Zurbuchen: “L’entrata di Alex ha catturato lo spirito di esplorazione. Come ogni missione di esplorazione prima, il nostro rover dovrà affrontare sfide e farà scoperte sorprendenti.”

 

Il nome del nuovo rover: Perseverance

Perseverance, Perseveranza, questo è il nome suggerito da Alex Mather e approvato dalla NASA. Anche le precedenti quattro volte hanno scelta la stessa modalità per trovare un nome, sempre giovani studenti che hanno partecipato a concorsi nazionali. Sojourner nel 1997, Spirit e Opportunity nel 2004 e Curiosity nel 2012.

La scelta del nome non è stata semplice a questo giro. I semifinalisti erano ben 155 e sono stati scelti da 4.700 giudici volontari. Gli ultimi nove nomi scelti da quest’ultimi sono stati messi online sul sito della NASA dove il voto pubblico ha decretato il nome finale. In 770.000 hanno votato rendendo il compito della NASA semplice.

Ora che è tutto finito, non resta che spedire Perseverance su Marte. Il lancio è previsto per quest’anno, giusto in tempo per riuscire a portare il rover sul pianeta rosso entro febbraio del 2021. La tecnologia all’avanguardia con cui è dotato dovrebbe permettere la raccolta di più informazioni rispetto agli altri rover.