apple

Nonostante il grande caos che in tutto il mondo si è diffuso a causa dell’epidemia di coronavirus, Apple potrebbe non aver rinunciato al lancio del suo prossimo “iPhone economico“, previsto per il 31 marzo. Il dispositivo, che andrebbe a costare intorno ai 400 euro, avrebbe dovuto vedere posticipato il suo lancio proprio a causa dell’epidemia, ma per ora la data ufficiale sembra essere confermata.

Da mesi infatti Apple sarebbe al lavoro su un iPhone più accessibile, il cosiddetto “iPhone 9”. L’imprevisto scoppio dell’epidemia di coronvirus aveva però gettato gli addetti ai lavori nel più totale sconforto, essendo peraltro presenti molti stabilimenti Apple proprio in Cina; ora, giunge notizia dal portale tech Digitimes che l’iPhone 9 sia entrato nella sua “fase finale di verifica”. Il sito cita fonti di cui però non fa il nome, affermando che l’assemblaggio sia in corso in una fabbrica a Zhengzhou, in Cina. Il fatto è che Zhengzhou si trova nella provincia di Henan, tra le più colpite dal virus.

 

Da Apple non si hanno ancora notizie ufficiali, ma la sensazione è che il lancio del misterioso iPhone 9 avverrà senza intoppi

È importante ricordare che Apple non ha confermato l’esistenza del telefono, quindi non è detto che il nuovo iPhone sia effettivamente in dirittura d’arrivo sugli scaffali. Apple è infatti notoriamente molto riservata sui propri dispositivi in cantiere e non è solita diffondere notizie in merito fino all’annuncio ufficiale. Il gigante della tecnologia californiana ospita in genere un importante evento di lancio dei propri prodotti verso la fine di marzo, ma alla luce degli ultimi avvenimenti non è detto che tutto proceda secondo i programmi.

apple

Anche se l’evento dovesse essere annullato, però, ci sarebbe sempre la possibilità che Apple metta comunque a disposizione il dispositivo online. Tuttavia, è possibile che i ritardi nella produzione creino un divario temporale più o meno ampio tra l’annuncio e il lancio. Apple, dal canto suo, potrebbe anche avere difficoltà a produrre abbastanza unità dell’iPhone 9, andando probabilmente a creare una situazione non meno problematica.