Un team di scienziati della spedizione PolarTREC nordamericana ha scoperto un’isola che non si trova sulle mappe antartiche. Questa nuova (ed inaspettata) superficie si trova di fronte al ghiacciaio di Pine Island.

L’isola, nel frattempo chiamata Ilha a Sif in onore della dea norrena associata alla terra, è stata scoperta a causa dello scioglimento dei ghiacciai attorno ad essa, secondo quanto affermano gli scienziati.

 

La ricerca

Il team americano, che studia la regione, ritiene che l’isola e parte della sua massa di ghiaccio che ancora resiste facessero già parte della piattaforma del ghiacciaio di Pine Island, una vasta area di ghiaccio galleggiante in Antartide.

Secondo le agenzie di stampa, la scoperta di questa isola nascosta è l’ennesima prova del ritiro dei ghiacciai antartici provocati dal riscaldamento globale.

L’isola è lunga solo 350 metri ed è per lo più fatta di granito, secondo le analisi condotte dal team sul sito. “La geologia dell’Antartide è così ricoperta di ghiaccio che, in realtà, non ne sappiamo molto“, ha detto lo scienziato Jim Marschalek dell’Imperial College di Londra, Regno Unito, che ha partecipato alle indagini. “Non ci sono altre rocce affioranti [esposizione di una roccia alla superficie terrestre] entro 70 chilometri e guardando in qualsiasi direzione. Quindi questa è stata un’opportunità speciale“, ha concluso Marschalek.