Apple iPhone 11 colori

La situazione Coronavirus non accenna a migliorare. Mentre in Italia si cerca di ridurre al minimo i contatti sociali per prevenire il diffondersi del virus, in Cina i fornitori Apple stanno pian piano riprendendo a lavorare. La catena produttiva, però, si riprenderà del tutto solamente a fine marzo (salvo complicazioni). Questo causerà non pochi problemi. Già da ora, si stanno facendo vedere i primi effetti della questione. Scopriamo insieme i dettagli.

Per chi credeva fossero solo chiacchiere infondate, arrivano le prime notizie delle conseguenze della questione Coronavirus sulla casa della mela morsicata. Diversi rivenditori fanno sapere che iPhone 11 è praticamente introvabile a New York. Non arrivano scorte del dispositivo da almeno 2 settimane. Come reagirà il colosso di Cupertino?

 

Apple: le scorte di iPhone 11 iniziano a scarseggiare

Nonostante la catena produttiva degli iPhone si sia ripresa, lo scompenso causato dalla questione Coronavirus si farà sentire. I primi sintomi sono stati riscontrati a New York nelle scorse ore. Utenti e rivenditori fanno sapere che risulta essere impossibile trovare un iPhone 11 all’interno di un qualsiasi negozio della città. C’era da aspettarselo, iPhone 11 risulta essere lo smartphone della mela morsicata più richiesto degli ultimi tempi. Di conseguenza, è anche il primo a finire. Diversi rivenditori hanno confermato che Cupertino non manda scorte del dispositivo da almeno due settimane. Come evolverà la situazione?

Il colosso della mela morsicata, Apple, non ha ancora proferito parola in merito alla faccenda. Considerando la situazione, non ci sorprenderebbe se nei prossimi giorni giungesse notizia di un calo di scorte anche in altre città del mondo. Riuscirà, Apple, a riportare tutto nella norma? Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.