L’Amazon Kindle 2019 è il primo ebook reader low cost dell’azienda americana con retroilluminazione, gli utenti potranno iniziare a leggere anche al buio, senza doversi minimamente preoccupare di spendere cifre troppo elevate per un dispositivo di questo tipo.

Esteticamente ci troviamo di fronte ad un prodotto che non varia particolarmente nelle dimensioni, è forse leggermente più piccolo rispetto al modello precedente, ma resta comunque decisamente portatile con i suoi 160 x 113 x 8,7 millimetri di spessore, nonché un peso complessivo di circa 174 grammi. Le cornici sulla parte anteriore sono evidenti (siamo di fronte al terminale più economico), con una scocca realizzata interamente in plastica satinata con contrasto a finitura lucida per il logo Amazon. Nell’utilizzo di tutti i giorni si è rivelato essere molto pratico, forse è leggermente scivoloso, è anche vero che allo stesso modo è facilmente pulibile da tutte le impurità. Le linee morbide e leggermente arrotondate ne favoriscono l’utilizzo prolungato, senza difficoltà o scomodità.

 

Amazon Kindle 2019: prestazioni e caratteristiche tecniche

L’Amazon Kindle 2019 integra il classico display antiriflesso E-Ink 1.2 da 6 pollici, 167 ppi e 16 livelli su scala di grigio. I point-per-pixel sono esattamente la metà dei modelli di fascia alta, la differenza non si fa assolutamente sentire, a meno che non leggiate fumetti/manga o importiate documenti differenti dai soliti ebook reader acquistabili direttamente su Amazon.

La differenza rispetto alle versioni precedenti risiede nella presenza di 4 led nella parte inferiore, atti a illuminare il display, permettendo all’utente di variare la scelta tra oltre 20 livelli di luminosità. Il risultato lo possiamo riassumere come in una “manna dal cielo“, indubbiamente è quello che ci mancava, sopratutto se considerate che non sempre si ha la possibilità di leggere con luce artificiale o ambientale sufficiente. Dopo averlo utilizzato per quasi 3 settimane tutte le sere, posso dire tranquillamente di essermi trovato benissimo, la differenza rispetto al modello standard (di cui sono felice possessore) si fa sentire, l’occhio non si affatica anche in seguito ad un utilizzo prolungato, né abbaglia se sfruttato con il buio assoluto.

L’Amazon Kindle 2019 resta il terminale entry-level (di fascia bassa) del settore, per questo integrato un processore NXP 6SLL da 1GHz con supporto alle cuffie wireless, affiancato da 512MB di RAM e 4GB di memoria interna (non espandibile, ma liberi solo 2,75GB). Le prestazioni lasciano indubbiamente a desiderare, non aspettatevi grandi cose, lo potrete davvero utilizzare solo per leggere gli e-book acquistati. La memoria ROM è più che sufficiente per salvare una grandissima quantità di titoli direttamente nella libreria, non sentirete la mancanza della non espandibilità.

Il terminale presenta connettività bluetooth, WiFi 802.11 b/g/n e microUSB per la ricarica con la presa a muro. All’interno possiamo trovare anche un browser sperimentale idealmente utile per la navigazione in rete, effettivamente risulta essere quasi inutilizzabile, sia per la lentezza del dispositivo che proprio per la difficoltà nella navigazione tra le pagine. Manca l‘impermeabilità all’acqua o alla polvere.

La batteria è l’ultimo suo punto di forza, a differenza di quanto avremmo potuto pensare, non cambia rispetto ai modelli precedenti, dipendentemente dalla potenza dell’illuminazione, i 1040mAh del componente garantiranno circa 20 giorni di autonomia complessiva (contro le 4 settimane promesse da Amazon).

Nell’utilizzo di tutti i giorni si è rivelato essere perfetto, il software è sempre lo stesso, quindi l’utente navigherà nella propria libreria (potendo acquistare gli ebook direttamente dal reader), inoltre potrà cercare termini sul vocabolario o su Wikipedia semplicemente selezionandoli nella pagina, potendo evidenziarli, annotarsi dei passaggi, condividere le note o apporre dei segnalibri, molto semplicemente ed alla portata anche dell’utilizzatore più inesperto.

 

Aspetti positivi e negativi

In conclusione l’Amazon Kindle 2019 resta sicuramente un prodotto di buonissima qualità, a patto che l’utente decida di rinunciare alla velocità e ad un maggiore dettaglio del display, ricordandone comunque il prezzo finale di circa 79 euro. La retroilluminazione gli conferisce la marcia in più che tutti stavamo aspettando, tra gli aspetti positivi annoveriamo:

  • Finalmente il display è retroilluminato e non sono nemmeno state apportate modifiche al prezzo finale di vendita.
  • Leggero, comodo da trasportare e per un utilizzo prolungato.
  • Batteria di buonissima qualità, l’autonomia complessiva non varia rispetto ai modelli precedenti.
  • 4GB di memoria interna più che sufficienti per un utilizzo normale.

Tra i negativi, invece:

  • Processore base, in alcune operazioni si rivela essere abbastanza lento.
  • Manca l’impermeabilità.

Per conoscerlo da vicino e scoprire anche tutte le nostre considerazioni, avviate qui sotto la videorecensione completa (premete questo link invece per le altre recensioni).