olimpiadi-tokyo-rimandate-coronavirus

Nella giornata di ieri è arrivata la tanto attesa ufficialità, l‘edizione delle Olimpiadi di quest’anno non si terrà. Tokyo 2020 è stata spostata all’anno prossimo, una decisione presa a fronte dalle molte problematiche sorte durante le ultime settimana, ovviamente si tratta della pandemia da SARS-Cov-2. Era impossibile proseguire con l’evento in sicurezza e si tratta dell’ennesimo evento che slitta.

Il Giappone ha cercato di spingere per rispettare le tempistiche concordate in precedenza visto gli innumerevoli investimenti fatti fino a ora, e le perdite che ne conseguiranno. Detto questo, le varie federazioni internazionali e comitati olimpici internazionali hanno premuto per il rimando dell’edizione all’estate dell’anno prossimo. Pressione che sono state ascoltate.

Si tratta di una novità per quanto riguarda le Olimpiadi moderne. Il Comitato Olimpico dovrà capire come muoversi visto tutto quello che comporta. Organizzare un evento sportivo di tale proporzione implica molti aspetti e molto tempo. Un anno sembra tanto per rifare tutto, ma è molto stretto.

 

Anche le Olimpiadi vengono rimandate

Per dimostrare che un rinvio del genere ha le sue problematiche, basti pensare che l’anno prossimo erano previsti i mondiali di nuoto. L’edizione 2020 delle Olimpiadi andrà a far slittare a sua volta quest’altro evento sportivo. È quasi come se il mondo stesse andando incontro alla perdita di un anno intero. Tutto verrà rimandato, non solo lo sport, ma purtroppo qualcosa rimarrà indietro.

A livello economico c’è un danno enorme per tutti. Alcuni faranno più fatica ad andare avanti, ma bisogna avere fiducia che chi di dovere verrà incontro a tutti per rendere tutto questo meno disastroso.