Spotify

Sono sempre di più gli utenti che decidono di abbonarsi ad un servizio di streaming musicale. Il perché di ciò è molto semplice: Milioni di brani disponibili in qualsiasi momento. In linea generale, tutte le aziende che possiedono servizi di streaming musicale stanno registrando un sensibile numero di abbonati. Nelle scorse ore, Counterpoint Research ha pubblicato i dati relativi alla diffusione dei vari servizi nel 2019. Ancora una volta, Spotify è il più gettonato.

Ebbene sì, il noto servizio di streaming musicale verde continua a tenere testa alla concorrenza molto agguerrita. Nonostante servizi come Apple Music e Amazon Music stiano crescendo sensibilmente anche loro, la distanza di abbonamenti a pagamento rispetto a Spotify risulta essere ancora consistente. Scopriamo i dati nel dettaglio.

 

Spotify supera quota 358 milioni di abbonati

Secondo i dati di Counterpoint Research, è stato nuovamente Spotify a dominare il mercato dello streaming musicale nel 2019. Gli utenti iscritti al servizio che posseggono un abbonamento a pagamento sono il 35%. Al secondo posto, troviamo Apple Music con il 19% e al terzo posto, Amazon Music con il 15%. Le quote di mercato dei primi due servizi sono rispettivamente del 31% e del 24%. E’ abbastanza visibile dai numeri come sia ancora netta la distanza tra Spotify e la concorrenza.

Apple Music ha avuto un aumento degli abbonamenti del 32% rispetto all’anno precedente. Il servizio di Cupertino sembra essere quello più minaccioso per Spotify. Riuscirà mai, questo, a spodestare il re dal trono? Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.