luna-sfruttare-risorse-naturali

La Luna è ricca di risorse, risorse naturali sia utili sulla Terra, ma soprattutto fondamentali per stabilire una presenza umana sul satellite, una colonia lunare. Gli Stati Uniti, l’amministrazione Trump nello specifico, ha firmato un ordine esecutivo che indica l’intenzione del paese nello sfruttare quest’ultime.

L’ordine segue la linea del Trattato sullo spazio esterno del 1967 il quale non fa nessun riferimento al Trattato sulla Luna del 1979 che implica che l’uso di tali risorse sia sottoposto a un quadro normativo internazionale quando non sono usate a scopo scientifico.

Gli Stati Uniti si sono rifiutati di firmare tale atto, ma non solo. Nel 2015 il Congresso ha firmato una legge che permette di sfruttare la Luna per il bene della società americana; l’amministrazione ai tempi era quella di Obama.

 

Sfruttare la Luna

L’ordine fa riferimento alla prossima missione che ha come obiettivo proprio la Luna, ma non solamente con rover o lander. La missione Artemis si è posta l’obiettivo di riportare gli Stati Uniti sulla Luna, di riportare l’uomo. Ci troviamo sostanzialmente in un era di imperialismo spaziale. A riprova di questo c’è la creazione della Space Force, la prima forma spaziale militare del paese.

Le parole di Scoot Pace, vice assistente del presidente e segretario esecutivo del National Space Council degli Stati Uniti: “Mentre l’America si prepara a riportare gli umani sulla luna e viaggiare su Marte, questo ordine esecutivo stabilisce la politica degli Stati Uniti verso il recupero e l’uso delle risorse spaziali, come l’acqua e alcuni minerali, al fine di incoraggiare lo sviluppo commerciale dello spazio.