apple-iphone-xr

La casa della mela morsicata, Apple, è nuovamente nell’occhio del ciclone per la scoperta di una falla di sicurezza abbastanza grave all’interno di una delle sue app per iPhone e iPad, Mail. A quanto dichiarato dagli esperti di ZecOps, la vulnerabilità e stata presente nei vari sistemi per anni. Quali sono le conseguenze?

Non è la prima volta che Apple incorre in situazioni di questo tipo. La falla di sicurezza scovata all’interno dell’app Mail permette a malintenzionati di accedere ai dati personali degli utenti. La casa della mela morsicata si è messa al lavoro per rilasciare un aggiornamento che metta fine alle problematiche. Nel frattempo, questa ha rassicurato i suoi utenti.

 

Apple: ecco come funziona la falla di sicurezza dell’app Mail

Come vi abbiamo già accennato, sono stati gli esperti di ZecOps a scovare la vulnerabilità all’interno dell’app di Cupertino. Stando alle loro ricerche, questa sarebbe presente su iOS fin dalla versione 6.0. Sono anni, quindi, che i dati personali degli utenti sono a rischio. Per sfruttare il bug, gli hacker hanno inviato mail contenenti malware che, mandando in crash l’app, hanno permesso di visualizzare i dati personali degli utenti. Secondo gli esperti, questo metodo è stato usato più volte per accedere a dati di personaggi di alto profilo.

Apple ha fatto sapere che è in arrivo un’aggiornamento correttivo. Nel frattempo, ha tenuto a precisare che non c’è nessuna prova che la falla sia stata sfruttata per accedere ai dati personali degli utenti. Come evolverà la situazione? Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.