coronavirus

Nel Regno Unito, chiunque sia costretto ad uscire di casa per andare al lavoro e tutti i membri sintomatici della fascia di età pari o superiore a 65 anni che presentano sintomi riconducibili al coronavirus, ora dovranno sottoporsi al test per la positività, ha annunciato oggi il governo britannico. Ciò significa che le persone che non possono lavorare da casa e quelle di età più avanzata potranno sapere con certezza se hanno contratto il coronavirus e se dovranno continuare a isolarsi.

 

I tamponi per verificare la positività al coronavirus saranno gradualmente estesi a tutta la popolazione

I membri delle loro famiglie che presentano sintomi, come tosse persistente o alta temperatura corporea, saranno anch’essi sottoposti al test. Chiunque risponda a questi parametri può prenotare un test utilizzando un apposito portale online; inoltre, il governo ha annunciato che il personale del sistema sanitario nazionale, il personale delle case di cura e gli stessi residenti saranno idonei ad essere sottoposti a test. In collaborazione con Public Health England e la Care Quality Commission, il governo sta lavorando all’invio di pacchetti di kit di test da consegnare direttamente alle case di cura in tutto il Regno Unito.

Finora, 4.760 test sono stati consegnati in oltre 4.300 sedi. Inoltre, sono già stati testati oltre 25.000 dipendenti e il segretario di Stato per la salute e l’assistenza sociale Matt Hancock ha dichiarato: “L’espansione del nostro programma di test protegge i nostri cittadini più vulnerabili e mantiene le persone al sicuro. I test sono ora disponibili per tutti gli over 65 e i membri delle loro famiglie, se presentano sintomi. Qualsiasi lavoratore che abbia il bisogno di lasciare la propria casa per andare al lavoro, incluse le loro famiglie, se qualcuno di loro ha sintomi potrà sottoporsi al test“.

 

Al momento, la priorità è infatti quella di proteggere le categorie a rischio

I test per il coronavirus aiuteranno il governo e gli scienziati a capire la sua attuale diffusione e a pianificare la gestione della pandemia. Con l’aumentare della disponibilità, i test saranno offerti anche a diversi gruppi di persone in maniera gradualmente più ampia, dando la priorità ai lavoratori del sistema sanitario nazionale. Tuttavia, l’obiettivo finale è che chiunque abbia bisogno di un test possa essere in grado di ottenerne uno e l’annuncio di Hancock segna un ulteriore passo in avanti verso tale obiettivo.

coronavirus

Una rete di unità mobili di prova sta inoltre viaggiando nel paese per raggiungere case di cura, stazioni di polizia, carceri e altri siti in cui vi è richiesta di test e dovrebbe raggiungere oltre 70 unità entro il fine settimana. Dall’inizio di aprile, il governo ha aumentato significativamente la capacità di test del coronavirus nel Regno Unito, che attualmente ammonta a 73.400 test al giorno ed è sulla buona strada per raggiungere i 100.000 entro la fine del mese.