bill-gates-pandemia

Bill Gates stima che il mondo avrà bisogno di uno o due anni per riprendersi completamente dalle conseguenze della pandemia da Covid-19. Un trattamento o un vaccino sarà il passo più importante.

Le opinioni di Bill Gates sono state ascoltate attentamente in ogni angolo del globo. Soprattutto dopo che il fondatore di Microsoft aveva predetto una pandemia come quella da Covid-19, poco prima che il nuovo coronavirus emergesse a Wuhan, in Cina. Inoltre, il genio americano ha anche fatto previsioni sul tempo di quarantena futuro e, questa volta, stima quando il pianeta dovrebbe tornare alla normalità.

 

Il punto di vista di Gates

Bill Gates ritiene che il comportamento delle persone cambierà radicalmente a causa della paura dei cittadini di contrarre la malattia. In un’intervista al quotidiano francese Le Figaro, il filantropo stima che il mondo avrà bisogno di uno o due anni per riprendersi completamente dalla pandemia.

Gates afferma che è necessario creare un sistema di attività che elimini il rischio di un ritorno allo stadio esponenziale della progressione dell’infezione. Inoltre, ha sottolineato che con i sistemi di test e i sistemi di monitoraggio disponibili, i governi dovrebbero essere in grado di controllare più facilmente la diffusione del virus.

Il magnate afferma inoltre che il passo decisivo per tornare alla normalità sarà lo sviluppo di metodi di trattamento estremamente efficaci o un vaccino. I ricercatori dell’Università di Oxford hanno testato con successo un vaccino contro il coronavirus nelle scimmie e sperano di averlo disponibile a settembre.

Attualmente, secondo i dati ufficiali dell’Organizzazione mondiale della sanità, ci sono 70 vaccini contro il nuovo coronavirus in lavorazione e che saranno sviluppati in tutto il mondo. Tre di loro sono già in fase di sperimentazione sugli umani.