app-giochi

Ci giochiamo, le scarichiamo e dopo un secondo le cancelliamo, le critichiamo o le apprezziamo. Molto spesso non perdiamo tempo a valutarle con una stella se ci hanno deluso: sono le applicazioni che ci fanno giocare a poker sullo smartphone o ci aiutano a perdere peso. Vediamo chi sono le case produttrici di questi software da milioni di euro.

Casinò, sport, giochi di carte, ma anche fitness

Il gioco è senza alcun dubbio il settore che “impegna” maggiormente l’utilizzo dei nostri dispositivi mobili. In particolare, sono i giochi di carte e quelli da casinò a essere le principali app scaricate dall’utenza italiana. Se ne trovano di tutti i tipi, come il poker, il bridge, le slot machine, la roulette e il baccarat, anche se fra le app di giochi più scaricate per Android, la palma d’oro va a Race Craft della Budge Studios, che vanta oltre 3 mila recensioni sullo store Google.

Le case produttrici di questi giochi investono ogni giorno centinaia di migliaia di euro in strumenti e risorse umane per garantire ai propri utenti la migliore esperienza di gioco possibile, quanto più “reale” e vicina all’ambientazione delle sale da gioco più famose, o per ricreare l’atmosfera di una sfida di Champions League.

Sulle app da scaricare relative ai giochi d’azzardo, possiamo trovare giochi da casino con jackpot progressivo o con jackpot fisso, ma su molte è possibile anche soltanto provare a giocare senza soldi. Una delle case produttrici più famose in questo settore è sicuramente Playtech, azienda fondata nel 2009 che vanta un fatturato da oltre 800 milioni di euro e una reputazione che va oltre i giochi da casinò: produce, infatti anche giochi arcade per smartphone.

Non solo gioco, ma anche fitness e cura del corpo, fra le app più scaricate dagli inizi del 2020 ci sono tanti software legati allo sport, come ad esempio Nike Training App, che propone oltre 180 allenamenti gratuiti, molti dei quali da fare tra le mura di casa. L’applicazione è figlia del brand Nike e vanta quasi 300 mila download e oltre quattro stelle di apprezzamento su Google Play.

giochi-app

 

TikTok inarrestabile, supera anche Whatsapp

Difficile da immaginare, ma fra le app legate alla comunicazione e al mondo social, Whatsapp non ha più il primato della più scaricata. Diventa a tutti gli effetti Tik Tok l’applicazione più scaricata dall’inizio del 2020 e c’è di più: la creazione dello sviluppatore cinese ByteDance può vantare questo primato su entrambi gli store iOS e Android, per un totale di 500 milioni di utenti attivi in tutto il mondo.

Anche le app per videochiamate di gruppo e meeting di lavoro hanno visto il loro “boom” in questi mesi, citiamo ad esempio Google Hangouts Meet, che su iPhone ha spopolato insieme a Google Classroom. Hangouts Meet, in particolare, permette di invitare a una stessa videoconferenza fino a 250 utenti, un supporto notevole per aziende che stanno sempre più di frequente attivando lo smartworking.

Tra le app di intrattenimento multimediale, oltre al colosso Netflix che ha visto aumentare del 4.000% il valore del proprio titolo in borsa in soli 10 anni, si sta facendo spazio Pandora Music, creata da Music Genome Project, che funziona un po’ alla stregua di Spotify, permettendo all’ascoltatore di creare una stazione radio basata sui propri gusti musicali, grazie a un algoritmo che analizza oltre 400 diversi parametri.

Nel settore dello sviluppo delle app per dispositivi mobili l’Italia sembrerebbe essere leggermente indietro rispetto alle altre nazioni, nonostante i dati del 2019 ci dicano che il consumo medio di Facebook al mese per utente sia di 16 ore e 24 minuti e quello di Instagram di 7 ore. Sicuramente la generazione “millennial” italiana riuscirà a colmare questo gap come dimostrano già solide realtà come la nascita della Apple Academy a Napoli o come il Digital Innovation Hub in Calabria.