calabrone-assassino-stati-uniti

Uno degli insetti più famigerati conosciuti all’uomo è arrivata anche negli Stati Uniti. Il suo nome vero sarebbe vespa mandarina, ma è nota con molti altri nomi come calabrone gigante asiatico, calabrone giapponese e, quello più azzeccato, calabrone assassino. Una specie volante i cui esemplari possono anche raggiungere i 5 centimetri di lunghezza. Sono stati avvistati in diversi località degli USA a partire da dicembre.

Come la maggior parte degli insetti non sono aggressivi verso l’uomo, ma basta infastidirli per venire attaccati. Il loro morso è pericoloso, doloroso e mortale. Le statistiche in merito non sono tantissimi, ma, per esempio, in una provincia cinese sono morte 41 persone e ne sono state ferite altre 1.600 nell’arco di tre mesi nel 2013; la provincia è quello dello Shaanxi. Il problema però non è tanto questo, ma riguarda altre specie come le api da miele, le vittime preferite di questi macchine mortali volanti.

 

Il calabrone assassino e le api da miele

Le parole del Dipartimento dell’Agricoltura dello Stato di Washington: “I calabroni giganti asiatici attaccano e distruggono gli alveari delle api. Alcuni calabroni possono distruggere un alveare nel giro di poche ore. I calabroni entrano in una fase di macellazione in cui uccidono le api decapitandole. Quindi difendono l’alveare come loro, prendendo la covata per nutrire i propri piccoli. Attaccano anche altri insetti ma non sono noti per distruggere intere popolazioni di quegli insetti.”

In sostanza sta iniziando un progetto per cercare di sterminare questa specie di insetti non originaria degli Stati Uniti. Detto questo, le autorità competenti stanno avvertendo la popolazione di non provare a fare tutto da soli. Se avvistano qualche esemplare, devono scappare e chiamare chi di dovere.