virgin-galactic

Virgin Galactic e NASA hanno annunciato una nuova partnership che ha come obiettivo principale la creazione di tecnologie per il trasporto aereo.

L’obiettivo del nuovo accordo – Space Act Agreement – è quello di sostenere gli sforzi degli Stati Uniti nella “produzione di soluzioni tecnicamente valide, veicoli Mach ad alta velocità per potenziali applicazioni civili“. La compagnia spera di sviluppare un veicolo per viaggi aerei veloci e sostenibili.

George Whitesides, CEO di Virgin Galactic Holdings, ha dichiarato in una nota che questo è “l’inizio di un’importante partnership per Virgin Galactic e The Spaceship Company che sosterrà il futuro della tecnologia aeronautica“.

 

Di che tipo di aeromobili si tratta?

Secondo quanto si apprende, il funzionario menziona anche che vede quest’area come un grande potenziale di crescita, rafforzando il fatto che continuerà a investire in questa direzione.

Questo accordo sulla legge spaziale consentirà alla NASA di collaborare con Virgin Galactic e The Spaceship Company per consentire alle nostre organizzazioni di trarre vantaggio dai nuovi strumenti e tecnologie sviluppati negli ultimi 50 anni ed esplorare nuove soluzioni per l’industria dell’aviazione commerciale“, ha dichiarato James Kenyon, direttore del programma aeronautico avanzato per veicoli aerei della NASA.

A febbraio, Virgin Galactic ha lanciato un nuovo programma per garantire le prenotazioni per i suoi primi voli suborbitali tramite depositi da 1.000 dollari, con 400 persone che da allora hanno già effettuato il versamento. Ciò è avvenuto quando la società ha registrato una perdita di 73 milioni di dollari nell’ultimo trimestre del 2019, a cui è stata seguita una perdita di 60 milioni di dollari nel primo trimestre del 2020.