Coronavirus

I genitori, gli ospedali e le cliniche dovrebbero aspettarsi di vedere più casi di una condizione mistificante che sembra colpire i bambini dopo un incontro con Covid-19, hanno detto i medici.

La condizione, chiamata sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini, sembra essere una sindrome post-virale, ha affermato il dott. Jeffrey Burns, specialista in terapia intensiva presso il Boston Children’s Hospital. Il dottore ha coordinato un gruppo globale di medici che confrontano le note sulla condizione.

I medici stanno analizzando i 150 casi di bambini affetti da questa sindrome, negli ospedali di New York, ma secondo una ricerca della CNN, i casi si starebbero verificando in almeno altri 17 stati, tra cui Washington.

Il team ha dichiarato che questa sindrome infiammatoria non è una conseguenza del Covid-19, è soprattutto una difesa del sistema immunitario contro il virus. I sintomi includono febbre persistente, infiammazione e scarsa funzionalità in organi come i reni o il cuore. I bambini possono anche mostrare prove di infiammazione dei vasi sanguigni, come gli occhi rossi, una lingua rosso brillante e le labbra screpolate.

Coronavirus

Coronavirus, esiste veramente un collegamento tra la sindrome e il virus?

Non tutti i bambini colpiti sono risultati positivi per il Coronavirus, ma i rapporti dall’Europa e da diverse città degli Stati Uniti mostrano un collegamento.“Sembra che ci siano risposte ritardate alle infezioni da Covid in questi bambini”, hanno detto i medici.

Burns crede che si verificheranno più casi poiché Covid-19 colpisce più persone. È una condizione rara, ma le rare conseguenze delle infezioni virali si vedono più spesso quando milioni di persone sono infette. La maggior parte dei bambini non è gravemente colpita dalla sindrome. La maggior parte non ha nemmeno bisogno di cure nell’unità di terapia intensiva, anche se pochi sono morti. “Abbiamo trattamenti comprovati che possiamo usare e che stiamo usando”, ha detto il team. Includono fluidificanti del sangue e modulatori immunitari.

I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie stanno preparando una notifica della rete di allerta sanitaria da inviare ai medici in tutto il paese, ha detto un portavoce del CDC. Burns ha affermato che l’Organizzazione mondiale della sanità sta anche lavorando per definire la sindrome e avvisare i medici in modo che sappiano cosa cercare e come trattarla.

Sarà importante studiare, perché la risposta potrebbe aiutare a spiegare perché i bambini hanno molte meno probabilità di essere gravemente colpiti da Coronavirus rispetto agli adulti, hanno dichiarato il team dei medici.

Coronavirus

La ricerca della CNN e i casi sospetti in almeno 17 stati

La CNN ha contattato dipartimenti di sanità, ospedali e funzionari statali in tutto il paese per avere un’idea di quanti bambini sono colpiti e dove.
Alcuni dipartimenti sanitari dello stato hanno riferito di essere in attesa dell’avviso CDC. “Stiamo lavorando con il CDC per la definizione di un caso e stiamo esaminando possibili casi, ma non avremo altro fino a quando il CDC non avrà completato la sua definizione”, ha detto un portavoce del Dipartimento della Salute del Minnesota.

Il governatore del Connecticut Paul Mounds ha dichiarato che la sindrome sarebbe una malattia rintracciabile nello stato. Il Dipartimento della sanità pubblica “lo ha inviato a tutti i sistemi sanitari pediatrici del Connecticut per assicurarsi che stiano segnalando se si verificano casi nelle loro strutture, in modo che possiamo essere in grado di rintracciarli e gestirli di conseguenza”, ha detto Mounds.