cane-robot-pastone-esperimento

cane-robot-pastone-esperimento

In Nuova Zelanda, paese che praticamente ha come simbolo la pecora, una società di robotica sta sperimentando qualcosa di particolare. L’uso di un cane robot pastore al posto di uno vero. Come dispositivo stanno usando lo Spot-like-dog della famosa Boston Dynamics. Di sicura da quando si è iniziato a parlare dell’Industria 4.0, non ci si era spinti fino a questo punto.

Questo esperimento non è nato per rubare il lavoro a qualche pastore, o a qualche cane, ma è piuttosto un modo per risolvere un problema che diventa evidente anno dopo anno, la carenza di manodopera. Rocos, la società neozelandese, ha deciso di provare con questo approccio per venire incontro alle richieste dei propri clienti.

“I nostri clienti stanno aumentando le loro forze di lavoro umane per automatizzare i processi fisici che sono spesso noiosi, sporchi o pericolosi.”

Il cane pastore che non ti aspetteresti

Un cane del genere ha molti punti di forza rispetto a uno vero, come la possibilità di essere telecomando a distanza, ma anche di scansione degli ambienti difficili e muoversi in sicurezza dove l’uomo o l’animale non può, o può ma correndo molti rischi. La scansione del territorio in un modo più preciso di quanto mai fatto, aiuterebbe il proprietario a rendere il massimo dal proprio terreno conoscendo le zone critiche.

Sicuramente è un uso della tecnologia molto interessante, ma è questo la bellezza del genere. Boston Dynamics ha messo in vendita questo dispositivo l’anno scorso e da allora in molti ne hanno trovato un uso diverso.