Covid toe

Un piccolo studio, condotto da alcuni medici spagnoli, ha scoperto che almeno cinque eruzioni cutanee si sono evidenziate nei pazienti affetti da Covid-19, tra cui il “Covid Toe”.

Questo  nuovo sintomo sembrerebbe colpire i pazienti più giovani, già affetti da Covid-19, e sembrerebbe durare diversi giorni. Tuttavia i ricercatori hanno affermato di essere rimasti sorpresi nel vedere così tante varietà di eruzioni cutanee con Covid-19. Le eruzioni cutanee non sono attualmente incluse nell’elenco dei sintomi della malattia.

 

“Covid Toe”, cosa comporta il nuovo sintomo?

Ci sono state molte segnalazioni su “Covid toe”, un’eruzione cutanea che appare sui piedi dei pazienti Covid anche in assenza di altri sintomi, ma il ricercatore capo Dr Ignacio Garcia-Doval ha detto che la forma più comune di eruzione cutanea nello studio era maculopapules, ossia dossi rossi piatti e sollevati che tendono ad apparire sul busto.

“È strano vedere diverse eruzioni cutanee – e alcune di esse sono abbastanza specifiche. Di solito appare più tardi, dopo la manifestazione respiratoria della malattia – quindi non è buono per diagnosticare i pazienti”, ha detto la dottoressa in un’intervista alla BBC.

Tutti i pazienti analizzati nello studio erano già in ospedale e presentavano sintomi respiratori. Il recente studio è stato pubblicato questa settimana sul British Journal of Dermatology e chiede a tutti i dermatologi di condividere i dettagli dei pazienti Covid che avevano sviluppato eruzioni cutanee nelle due settimane precedenti. Ce n’erano 375 in totale.

Covid toe

Le cinque eruzioni cutanee evidenziate nei pazienti affetti da Covid-19

Le cinque eruzioni erano:

  • Lesioni asimmetriche, simili a chilblain intorno alle mani e ai piedi, che potrebbero essere pruriginose o dolorose. Generalmente trovato nei pazienti più giovani, è durato in media 12 giorni, è apparso in seguito nel corso della malattia ed è stato associato a infezioni lievi. Ha rappresentato il 19% dei casi.
  • Focolai di piccole vesciche, spesso pruriginose, si trovano sul tronco e sugli arti. Questi sono stati trovati in pazienti di mezza età, sono durati circa 10 giorni e sono comparsi prima di altri sintomi. (9%)
  • Aree di pelle sollevate rosa o bianche che sembravano eruzioni cutanee di ortica e spesso pruriginose. Principalmente sul corpo ma a volte sul palmo delle mani. (19%)
  • Maculopapules: piccole protuberanze rosse piatte e sollevate. Questi rappresentavano il 47% dei casi. Durarono circa sette giorni e comparvero contemporaneamente ad altri sintomi, ma tendevano a essere visti in pazienti con infezioni più gravi.
  • Livedo (noto anche come necrosi) era presente nel 6% dei casi. La pelle appariva macchiata di rosso o blu, con un motivo a rete. È un segno di cattiva circolazione sanguigna. Ciò è apparso nei pazienti più anziani con malattia grave.

“La rilevanza di questo studio non è tanto nell’aiutare le persone ad autodiagnostica, ma piuttosto nel contribuire a costruire la nostra più ampia comprensione di come l’infezione possa influenzare le persone”, ha affermato il dott. Ruth Murphy, presidente della British Association of Dermatologists.

Con Covid-19, sono state osservate eruzioni cutanee e ulcere della pelle nei pazienti ospedalizzati. Non conosciamo ancora l’estensione di questi legami, o precisamente perché questa infiammazione si verifica in alcuni pazienti ma non in altri.