squalo bianco lampedusa

Non è un film, ma la realtà. Nelle ultime ore a Lampedusa, in Sicilia, un gruppo di pescatori hanno avvistato in mare un enorme Squalo Bianco. La creatura si è palesata davanti allo stupore dei lavoratori che si trovavano in mare aperto a diverse miglia dalla costa. Un incontro decisamente inaspettato che per fortuna non ha avuto conseguenze spiacevoli. L’incontro è stato immortalato in un video che mostra lo Squalo Bianco in tutta la sua magnificenza.

Il predatore marino, lungo cinque metri si è fermato per diversi minuti davanti alla barca dei pescatori per poi scomparire nelle profondità del mare. L’animale, che di solito vive nel Mar Mediterraneo, probabilmente stava cercando tonno o altri pesci per nutrirsi.

“Siamo andati a pescare – ha dichiarato Salvatore Sicurello, uno dei pescatori a bordo della barca – e ci trovavamo a circa dieci miglia a sud dell’isola quando all’improvviso apparve una grossa pinna. All’inizio avevamo pensato a un pesce verde – continua il pescatore di Lampedusa una specie di squalo che si incontra spesso anche in quelle acque. Ma in realtà era un enorme squalo bianco. È stata una grande emozione. Non ne avevo mai visto uno prima d’ora. Sembrava solo curioso.”

Un enorme squalo avvistano anche nelle acque della Spagna

Un episodio simile si è verificato alcune ore fa anche in Spagna, vicino alla spiaggia di La Mamola (Granada); la Guardia Costiera locale ha improvvisamente incontrato un enorme squalo, lungo otto metri, nuotando indisturbato in mare aperto. È il Cetorhinus maximus, detto squalo elefante, tuttavia una specie innocua per l’uomo.

In realtà, questo animale si nutre di plancton e, nonostante la sua lunghezza (è il secondo squalo più lungo del mondo dopo lo squalo balena) e della pinna “minacciosa”, non è pericoloso per gli esseri umani. Lo squalo elefante ha una grande bocca circolare, ma è senza denti, il che rende impossibile mordere qualsiasi cosa; la creatura marina si nutre principalmente di piante, alghe o altri piccoli pesci come aringhe, sgombri e sardine.