galassia universo

Gli astronomi hanno individuato una galassia gigante con un massiccio anello forma stelle che esisteva 10,8 miliardi di anni fa. Soprannominata R5519, la galassia ad anello è stata scoperta nel campo Cosmic Evolution Survey (COSMOS) del FourStar Galaxy Evolution Survey (ZFOURGE). Rispetto alla nostra Via Lattea, ha una massa stellare simile, ma ha un raggio che è 1,5-2,2 volte più grande e forma stelle 50 volte più velocemente.

“R5519 è un oggetto molto curioso che non abbiamo mai visto prima. Sembra strano e familiare allo stesso tempo”, ha affermato il dott. Tiantian Yuan, astronomo presso la Swinburne University of Technology. “Sta creando stelle ad una velocità 50 volte superiore a quella della Via Lattea. La maggior parte di quell’attività si svolge sul suo anello, quindi è davvero un anello di fuoco.”

Il team ha utilizzato le immagini dell’Hubble Space Telescope della NASA, i dati spettroscopici del MOSFIRE (spettrografo a infrarossi) e gli strumenti OSIRIS all’osservatorio WM Keck per quantificare la distanza di R5519. “Le prove suggeriscono che R5519 è un tipo noto come galassia ad anello collisionale, che lo rende il primo mai localizzato nell’universo primordiale”, hanno detto i ricercatori.

galassia universo

La galassia ad anello R5519 esisteva nell’universo già 11 miliardi di anni fa

Esistono due tipi di galassie ad anello. Le forme di tipo più comuni a causa dei processi interni. Quelle collisionali che si formano a seguito di immensi e violenti incontri con altre galassie. Le galassie ad anello collisionale sono molto rare nell’universo attuale. La galassia Cartwheel, il sistema Arp-Madore 2026-424 e Arp 147 sono tutti esempi di galassie ad anello che si ritiene siano state formate da una collisione di due galassie.

Contrariamente alle previsioni precedenti, la scoperta dell’R5519 suggerisce che enormi anelli di collisione erano rari 11 miliardi di anni fa come lo sono oggi. “La formazione collisionale di galassie ad anello richiede che un disco sottile sia presente nella galassia ‘vittima’ prima che si verifichi la collisione”, ha affermato l’astronomo e co-autore, Professor Kenneth Freeman.

“Il disco sottile è il componente che definisce le galassie a spirale: prima di essere assemblate, le galassie erano in uno stato disordinato, non ancora riconoscibili come galassie a spirale.”

“Nel caso di questa galassia ad anello, stiamo guardando indietro nell’universo primordiale di 11 miliardi di anni, in un momento in cui i dischi sottili si stavano solo assemblando. Per fare un confronto, il sottile disco della nostra Via Lattea ha iniziato a riunirsi solo circa 9 miliardi di anni fa.”

“Questa scoperta è un’indicazione che l’assemblaggio del disco nelle galassie a spirale si è verificato per un periodo più lungo di quanto si pensasse.” La scoperta è riportata in un articolo pubblicato questa settimana sulla rivista Nature Astronomy.