5G mobile

I fornitori di servizi mobili (MSP) affermano che stanno facendo progressi sostanziali verso l’inaugurazione di una nuova generazione di reti 5G che consentirà la connettività mobile ad altissima velocità e un’ampia varietà di nuove applicazioni.

Secondo un nuovo studio globale report della rete Business Performance Innovation (BPI), i progressi includono un lavoro costante verso la virtualizzazione delle funzioni di rete di base e un riesame degli investimenti in sicurezza che gli MSP. Lo studio suggerisce anche che l’epidemia di Covid-19 non dovrebbe ritardare significativamente le distribuzioni di 5G.

 

5G mobile, quali saranno le innovazioni?

Rivelando l’ampiezza della crescita, lo studio ha affermato che la percentuale di PSM che afferma che le loro società “si stanno muovendo rapidamente verso l’implementazione commerciale” è aumentata in modo significativo nell’ultimo anno, passando dal 26% in un sondaggio all’inizio del 2019 al 45% nel nuovo sondaggio.

Tuttavia, per essere sviluppato, lo studio ha scoperto che le principali sfide del 5G del settore erano il costo elevato degli ampliamenti (59%), la sicurezza delle reti (57%), la necessità di nuove competenze tecniche (55%) e la mancanza di dispositivi abilitati al 5G (42%).

Tra le altre scoperte chiave, l’81% degli intervistati ha affermato che i progressi del settore verso il 5G si stanno muovendo rapidamente, principalmente nei principali mercati, o almeno in linea con le aspettative. Quasi tre quarti (71%) dovrebbero iniziare a costruire reti 5G entro 18 mesi, incluso un terzo che ha già iniziato nel 2020.

Per quanto riguarda la sicurezza, tutti gli intervistati hanno affermato che il miglioramento era un requisito di rete fondamentale e la preoccupazione principale nell’era del 5G. In effetti, il 99% ha valutato la sicurezza come importante per la propria pianificazione del 5G. Inoltre, il 97% ha affermato che l’aumento del traffico, i dispositivi connessi e i casi d’uso mission-critical hanno aumentato significativamente i problemi di sicurezza e affidabilità per il 5G.

5G

La maggior parte delle aziende utilizzerà 5G autonomi

Anche se le prime reti 5G sono state progettate in conformità con lo standard 5G non autonomo già approvato, quasi un terzo degli intervistati ha dichiarato di aver già pianificato in modo proattivo di aggiungere 5G standalone e il 9% ha affermato che le proprie società passerebbero direttamente a una versione autonoma Rete.

BPI ha affermato che il 5G standalone richiederà un nucleo di rete completamente nuovo, utilizzando un’architettura nativa basata su cloud, virtualizzata e basata su servizi . È emerso che molti intervistati hanno affermato di fare progressi significativi verso la virtualizzazione della rete. In effetti, il 95% ha dichiarato che le funzioni di rete di virtualizzazione erano importanti per i loro piani 5G e tre quarti ritenevano che le loro aziende fossero sulla buona strada o che avessero fatto buoni progressi verso la virtualizzazione.

Praticamente tutte le aziende (99%) hanno visto l’implementazione di cloud edge mobili come un aspetto importante delle reti 5G, con il 65% che ha dichiarato di aspettarsi cloud edge sulle proprie reti 5G entro 18 mesi.