spacex nasa crew dragon

SpaceX e NASA stanno scrivendo un nuovo pezzo di storia per l’umanità con il lancio in orbita della Crew Dragon. Avvenuto ieri 30 maggio 2020 alle 19:22 al Kennedy Space Center, gli astronauti Bob Behnken e Doug Hurley sono partiti per lo spazio lanciati dal razzo Falcon 9.

La missione, chiamata Demo-2, è quella di raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) e convalidare le operazioni di volo spaziale con equipaggio utilizzando l’hardware SpaceX. Era da anni che dagli Stati Uniti non avveniva un lancio con astronauti nello spazio. La STS-135, avvenuta nel 2011, è stata l’ultima missione del programma Space Shuttle poiché la NASA non aveva più alcun sistema spaziale in grado di inviare esseri umani nello spazio.

spacex nasa crew dragon

SpaceX, la missione Demo-2 è ufficialmente partita

La navicella spaziale è da poco attraccata alla ISS. La NASA TV fornirà copertura per tutta la durata della missione e trasmetterà in streaming le attività di arrivo. Il razzo Falcon 9 che ha spinto la Crew Dragon in orbita è tornato con successo con un atterraggio pulito. Il volo è stato precedentemente rinviato a causa del maltempo fermando il lancio a pochi minuti dallo scadere del countdown.

In caso di successo della missione, il volo dimostrativo consentirà la certificazione con equipaggio della navicella Crew Dragon, del razzo Falcon 9 , del sistema di trasporto dell’equipaggio, della piattaforma di lancio e delle capacità di SpaceX. Hurley e Behnken lavoreranno a fianco dell’equipaggio di Expedition 63 dai 30 ai 90 giorni, e torneranno per il 28 agosto 2020. Al ritorno sulla Terra, la capsula si riverserà nell’Oceano Atlantico, dove verrà recuperata dalla nave di recupero del GO Navigator.