ebola-oms-epidemia-congo

Nella Repubblica democratica del Congo è stata dichiarata una nuova epidemia di Ebola. Un focolaio ha fatto scattare l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Questo nuovo focolaio conta già 4 morti e va a aggravare già l’emergenza sanitaria legata alla precedente epidemia del 2018, sempre di ebola, e di quella attuale del Covid-19.

Si tratta dell’undicesima epidemia di questo virus nel paese. Attualmente la gravità di questa nuova non si conosce, ma arriva in un momento già critico. Colpisce il nord-ovest del paese, ma anche dall’altra parte del paese vengono registrati casi di persone con febbri emorragiche.

Purtroppo, il paese non sembra riuscire a liberarsi dell’Ebola. Ogni volta che si prova a dichiarare un’epidemia superata, compaiono nuovi casi. A questo giro non si tratta di pochi casi isolati, ma un vero e proprio cluster di persone infette.

 

L’Ebola colpisce di nuovo nella Repubblica democratica del Congo

Le parole di Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS: “Questo focolaio ci ricorda che Covid 19 non è l’unica minaccia per la salute delle persone. L’OMS continua a monitorare e rispondere a molte emergenze sanitarie, tra le quali la maggiore epidemia al mondo di morbillo.”

Come detto, non si tratta dell’unica epidemia che il paese sta affrontando, ma il problema è che l’attenzione sul Covid-19 sta abbassando quella sul resto. Se è vero che in un paese come il nostro, la pandemia da coronavirus risulta essere la minaccia più grave, in questi paesi non è esattamente così. Ci sono altri virus che per via delle caratteristiche della società africane, sono molto più pericolosi e mortali.