Luna fragola

Abbiamo alzato gli occhi al cielo per ammirare la meravigliosa eclissi lunare iniziata in questo 2020. Il fenomeno è stato visibile a partire dalle 19:25 fino alle 23:00 circa di ieri ed è stato uno spettacolo di oltre tre ore. La “Luna di Fragola”, così chiamata dagli antichi indiani per via dello stesso periodo in cui si coltivano le fragole, sarà contraddistinta da un’eclissi penumbrale.

L’evento, come già detto, è stato visibile ad occhio nudo o comunque con un piccolo aiuto di un telescopio, e gran parte dei mondo l’ha ammirata tranne il Nord America. Per questo è stato determinante il Virtual Telescope Project che ha trasmesso il fenomeno in diretta web attraverso l’ausilio di telescopi robotici controllati in remoto.

Luna fragola

Le mille sfumature della Luna Fragola di giugno

Un’eclissi di penombra è molto più sottile di un’eclissi totale. La luna scivola attraverso l’ombra esterna (penumbrale) della Terra, che può innescare un leggero oscuramento della luna. Un’eclissi di penombra parziale come quella di oggi rende ancora più difficile individuare una differenza con quelle già avvenute.

Sfortunatamente, il soprannome di “fragola” per la luna piena di giugno non si riferisce a un colore, ma sembra essere un vecchio riferimento alla stagione della raccolta delle fragole. Gordon Johnston della NASA ha raccolto un elenco di nomi alternativi per la luna di questo mese, tra cui idromele, luna di miele, luna calda e luna di semina. Anche se l’eclissi è troppo debole per essere rilevata, possiamo ancora prenderci un momento per crogiolarci alla luce di una luna piena adorabile.