mare mangrovie

Secondo una ricerca le foreste di mangrovie non si muovono abbastanza velocemente per sfuggire all’innalzamento del livello del mare e potrebbero scomparire entro il 2050. Questo perché queste foreste non saranno in grado di tenere il passo con l’innalzamento del livello del mare se le emissioni di gas serra continuano senza sosta.

Gli alberi svolgono un ruolo vitale nel conservare l’anidride carbonica che scalda il pianeta e proteggono le comunità dalle tempeste e dall’erosione costiera. Le foreste di mangrovie rischiano di estinguersi quando il livello del mare aumenta di oltre 6 millimetri all’anno, secondo lo studio pubblicato sulla rivista Science.

Tale soglia potrebbe essere raggiunta in meno di 30 anni se le persone non riducono le emissioni di gas serra. I livelli del mare stanno già aumentando a livello globale ad un ritmo di oltre 3 millimetri all’anno assistendo a cambiamenti molto drastici.

 

Le mangrovie sono indispensabili per la vita sulle coste

Gli alberi di mangrovie fanno molto bene alle persone e al pianeta. Il ripristino delle foreste di mangrovie è un modo in cui gli scienziati di luoghi come la Florida hanno cercato di difendere le comunità costiere dalle devastazioni del cambiamento climatico. Tuttavia se le mangrovie ci salveranno, dovremo prima salvarle.

Gli alberi creano una barriera contro le ondate di tempeste distruttive, smettono di invadere i mari dal divorare più terra e dare riparo alla fauna selvatica. Inoltre, le foreste di mangrovie sono ancora più efficaci nel mantenere l’anidride carbonica fuori dall’atmosfera rispetto alle foreste pluviali della stessa dimensione.

Un quinto delle mangrovie del mondo è già morto tra il 1980 e il 2010. Gli alberi di solito possono adattarsi alle acque in aumento spostandosi verso l’interno, ma lo sviluppo umano lungo le coste ora blocca la loro strada. Quell’enigma, chiamato “compressione costiera”, sta suonando in Florida, che ha uno dei sistemi di mangrovie più estesi del pianeta. Uno dei suoi estuari più grandi, Tampa Bay, ha perso quasi la metà delle sue mangrovie nel secolo scorso.

mare mangrovie

L’innalzamento del livello del mare è causato dai cambiamenti climatici

Per capire quanto l’innalzamento del livello del mare sia eccessivo per la sopravvivenza delle mangrovie, i ricercatori hanno studiato anime di sedimenti da 78 località in tutto il mondo. Ciò ha rivelato dati sulla crescita delle mangrovie negli ultimi 10.000 anni. Non ci sono abbastanza informazioni sui recenti effetti che l’innalzamento del livello del mare indotto dall’uomo, ha avuto sulle mangrovie. Hanno scoperto che gli ecosistemi di mangrovie si sono sviluppati solo quando i tassi di innalzamento del livello del mare sono scesi al di sotto di circa 7 millimetri all’anno.

I governi dovrebbero trovare soluzioni per mantenere l’innalzamento del livello del mare al di sotto delle soglie, per mitigare i cambiamenti climatici e proteggere milioni di persone che dipendono da mangrovie per cibo e fibre. Ciò significa ridurre i combustibili fossili e dare alle mangrovie più tempo e spazio per adattarsi al mondo che cambia.