albero-organismo-vecchio-italia

Qual è l’organismo più vecchio del nostro paese? La risposta in realtà molto semplice e univoca, un albero in Sardegna, un albero monumentale come ce ne sono diversi nel mondo. Si tratta di un’Olea europea e il suono nome è S’ozzastru. Si trova a Luras, in provincia di Sassari. Apparentemente, secondo le stime, ha 4.000 anni.

Cosa significa il suo nome? In sardo vuole dire L’olivastro patriarca di tutti gli olivastri; un soprannome azzeccato visto l’età del suddetto. Visto la sua età fa parte di una lista di alberi che racchiude tutti quelli monumentali presenti sul nostro territorio e bene o male tutti hanno un profondo significato nel luogo in cui sono sorti.

 

Esseri antichi e giganti: un altro albero monumentale

Un altro esempio perfetto di questo genere di alberi è Il castano dai cento cavalli il quale si trova in provincia di Catania. È sicuramente più famoso dell’esemplare sardo, anche perché non essendo su un’isola è stato visto da più persone. Ci sono addirittura degli scritti e ha collegamenti anche con avvenimenti storici, o forse sono solo leggende.

Una di queste parla di un giorno in cui Giovanna d’Aragona si riposò sotto le fronde dell’albero insieme a 100 soldati con i loro cavalli, da qui il suo nome. Una leggenda sì, alla fine anche molto plausibile, ma ci sono addirittura chi segnala che ci si è sbagliati regina. Per qualcuno, quella che si riposava era Isabella d’Inghilterra mentre per altri era Giovanna I d’Angiò. Rimane il fatto che si tratta di un albero così vecchio e antico da potersi vantare di aver fornito riparo a qualche regnante.