Google Assistant

Il servizio “Trova il mio dispositivo” di Google ha un valore inestimabile quando perdiamo il telefono mentre siamo in giro, ma anche se il nostro telefono scompare sotto il letto o corridoio. Facciamo clic su Google Assistant su uno dei nostri altoparlanti o display per la casa intelligente e chiediamo di localizzare il nostro dispositivo.

Tuttavia, per le persone che utilizziamo più di due telefoni contemporaneamente , questo può trasformarsi in un’esperienza frustrante, poiché Google ci aiuterebbe solo a trovare i due telefoni utilizzati più di recente. Ciò è cambiato: l’Assistente di Google ora ci darà una selezione di un massimo di nove telefoni alla volta.

 

Google Assistant, localizza i nostri dispositivi smarriti

In passato, l’Assistente ci chiedeva solo se desideravamo localizzare gli ultimi due dispositivi che abbiamo usato in una selezione binaria e poi rinunciare. Il problema è che a volte Google non sembra sapere su quale telefono abbiamo effettivamente messo le mani per ultimo, quindi se siamo passati a un telefono che non usiamo da un po ‘di tempo, non potremmo ottenere l’aiuto dell’Assistente per trovarlo.

Con l’ultimo aggiornamento, gli altoparlanti di Google o Nest Home chiedono se devono trovare prima l’ultimo dispositivo che abbiamo usato. Quando diremo di no, l’Assistente ci darà una selezione di un massimo di altri cinque portatili collegati al nostro account. L’elenco può essere espanso di altri tre quando diciamo di nuovo di no, ma il totale di nove portatili sembra essere il limite massimo, indipendentemente dal fatto che abbiamo più dispositivi collegati all’account o meno. Su display e telefoni intelligenti, possiamo persino visualizzare l’elenco e toccare quello che desideriamo richiamare.

Google Assistant

Alcuni difetti da risolvere

Ci sono ancora alcuni problemi con questa implementazione. L’elenco dei telefoni utilizza spesso nomi in codice lunghi e irritanti quindi non è chiaro quali siano alcuni di questi dispositivi senza cercarli. Dovremmo anche passare l’intera sessione di cinque dispositivi ogni volta: non possiamo interrompere l’Assistente quando legge il nome del dispositivo giusto per noi. È anche un peccato non poter dire semplicemente “Trova il mio telefono” , specificando il modello. Qualsiasi comando specifico viene trattato come il generico “Trova il mio telefono / dispositivo”.

L’aggiornamento dovrebbe essere attivo per tutti coloro che utilizzano la versione inglese americana dell’Assistente, ma se non usiamo più di uno o due telefoni regolarmente, non ne avremo bisogno.