scozia palla cannone balena

Non succede spesso che gli archeologi scoprano i resti di una balena sotto una città, ma è esattamente quello che è successo. La scoperta è avvenuta negli scavi lungo un percorso del tram della città portuale di Leith, in Edimburgo. Gli archeologi sono rimasti sbalorditi quando hanno rinvenuto i resti di un capodoglio di 12 metri di lunghezza. Ma sono stati ancora più sorpresi quando tra i resti hanno trovato anche un’antica palla di cannone risalente al diciassettesimo secolo.

Le ossa della balena corrispondono alla pinna di un grande esemplare maschio. I ricercatori ora dateranno i resti a radiocarbonio, ma gli archeologi pensano che la balena possa aver vissuto fino a 800 anni fa. La città marittima di Leith è nota per la sua industria della caccia alle balene dai primi del diciassettesimo secolo al ventesimo secolo. Le pesanti ossa potrebbero essere state conservate come ricordo o trofeo, o potrebbero provenire da una balena che si è arenata sulla riva.

scozia palla cannone balena

Leith, la città di Scozia dal forte patrimonio culturale

Lo scavo ha anche scoperto una diga di pietra costruita come fortificazione nel XVI o XVII secolo, e una piccola palla di cannone in ferro risalente al diciassettesimo secolo. In quel periodo Leith era governata dalle forze di Oliver Cromwell. Leith ha un patrimonio straordinariamente ricco, e queste scoperte continuano a rivelare nuovi aspetti della sua affascinante e variegata storia.

Gli archeologi sono lieti di poter conservare il passato di quest’area e sperano di scoprire ancora di più mentre progrediscono nel loro lavoro. Gli scavi fanno parte del progetto Trams to Newhaven, un piano per lo sviluppo a lungo termine della città che fornirà ai cittadini alloggi, posti di lavoro e investimenti per il futuro.