erica robot attrice

La recitazione professionale prevede incontri ravvicinati sul set. Sia che ciò significhi parlare in spazi ristretti, strofinarsi le spalle o condividere un bacio, nessuno di questi scenari è sicuro nella pandemia di COVID-19. Naturalmente, le riprese dei film sono straordinariamente difficili al momento. Tuttavia ciò non impedisce a Hollywood di provarci.

Infatti hanno intenzione di utilizzare Erica, un tipo speciale di robot umanoide immune dal virus che causa COVID-19. Erica sarà presto il primo attore artificialmente intelligente ad assumere il ruolo principale in un film, secondo The Hollywood Reporter.

erica robot attrice

Erica, la prima attrice robot

Erica reciterà nel prossimo film di fantascienzaB“, storia di uno scienziato che ha messo a punto un programma per “perfezionare” il DNA umano, che diventa pericoloso. Quindi lo scienziato deve aiutare Erica, l’organismo AI che ha creato, a fuggire dal laboratorio.

Questa storia si allinea alla storia delle origini di Erica nel mondo reale. Gli scienziati giapponesi Hiroshi Ishiguro e Kohei Ogawa hanno progettato il robot umanoide per studiare l’ interazione uomo-computer. Ishiguro è così dentro in questo mondo che ha persino creato un androide di sua figlia in passato.

Per la sua esibizione in b , Ishiguro e Ogawa hanno insegnato a Erica ad agire applicando i principi di recitazione del metodo all’intelligenza artificiale. “In altri metodi di recitazione, gli attori coinvolgono le loro esperienze di vita nel ruolo”, ha detto Sam Khoze, un produttore coinvolto nel film. “Ma Erica non ha esperienze di vita. È stata creata da zero per interpretare il ruolo. Abbiamo dovuto simulare i suoi movimenti ed emozioni attraverso sessioni one-to-one, come controllare la velocità dei suoi movimenti, parlare attraverso i suoi sentimenti e il personaggio di coaching sviluppo e linguaggio del corpo”.

Questa non è la prima volta che Hollywood diventa creativa con il suo casting. L’anno scorso, MOI Worldwide e Image Engine hanno annunciato che useranno James Dean in “Alla ricerca di Jack”, un film d’azione sulla guerra del Vietnam. Il colpo di scena, ovviamente, è che James Dean è morto da 65 anni.