asintomatici

Anche i pazienti asintomatici con Covid-19 possono contaminare l’ambiente circostante e infettare le persone con cui entrano in contatto, secondo uno studio pubblicato nel bollettino della American Society for Microbiology.

Nello studio, condotto con pazienti in Cina, viene evidenziata l’importanza di pulire le aree occupate da pazienti con Covid-19. I ricercatori affermano che isolare i pazienti asintomatici comporta rischi per le loro famiglie e sostengono che starebbero meglio negli ospedali ospitanti, sottolineando che l’ambiente in cui vivono devono essere accuratamente puliti.

Posizionare i pazienti con Covid-19 in stanze a pressione negativa può trasmettere un falso senso di sicurezza, quindi è necessario eseguire un’accurata pulizia dell’ambiente“, scrive l’autore principale dello studio, Zhiyong Zong, un ricercatore del Dipartimento di controllo di Infezioni all’ospedale della Cina occidentale e all’università del Sichuan.

Il coronavirus SARS-CoV-2 può infettare attraverso materiali o oggetti come vestiti o mobili, ma ci sono pochi studi sulla contaminazione ambientale intorno ai pazienti con la malattia.

 

Lo studio

Nel nuovo documento, i ricercatori hanno prelevato campioni dell’ambiente e dell’aria da sei stanze di degenza in pressione negativa in cui c’erano 13 pazienti confermati con casi lievi di Covid-19 che erano stati trasferiti da un reparto di isolamento a Chengdu, in Cina.

Nello studio, sono stati analizzati anche due pazienti asintomatici, prelevando campioni di letti, maniglie delle porte per camere da letto e bagni, interruttori della luce, servizi igienici, comodini, lenzuola, cuscini, pavimento e aria.

I ricercatori hanno trovato il nuovo coronavirus in 44 su 112 campioni di superficie, una percentuale del 39,3%, mentre tutti i campioni di aria erano negativi. “I risultati dello studio suggeriscono che l’ambiente attorno ai pazienti era ampiamente contaminato” , afferma Zong. “In una stanza singola con un paziente asintomatico, quattro posti erano positivi, tra cui il letto, il cuscino, il lenzuolo e l’uscita dell’aria. Ciò dimostra che i pazienti asintomatici con Covid-19 possono contaminare il loro ambiente ed esporre le persone con cui entrano in contatto diretto con SARS-CoV-2, come membri della famiglia o professionisti della salute“, aggiunge.

La pandemia ha già causato oltre 477.000 morti e infettato oltre 9,2 milioni di persone in 196 Paesi e territori.