ameba

Un caso di decesso riconducibile ad un’ameba rara e devastante per il cervello è stato confermato in Florida. Il Dipartimento della Salute della Florida (DOH) ha annunciato venerdì il caso di Naegleria fowleri, un’ameba monocellulare microscopica che può infettare e distruggere il tessuto cerebrale, con esiti generalmente fatali. Dal 1962, sono stati segnalati solo 37 casi nella sola Florida; l’ultimo nella contea di Hillsborough, sebbene le autorità sanitarie locali non abbiano fornito ulteriori dettagli a riguardo.

 

Le autorità hanno intimato alla popolazione di evitare specchi d’acqua dolce e calda per scongiurare l’infezione causata da questo ameba

La Naegleria fowleri si trova in genere in acque dolci e calde come laghi, fiumi e stagni. Le autorità hanno richiamato all’ordine tutti coloro che usano nuotare in quelle acque, sottolineando come la presenza del terribile batterio sia possibile negli specchi d’acqua più caldi. “Gli effetti negativi sulla salute sull’uomo possono essere prevenuti evitando il contatto nasale con le acque, dato che l’ameba entra nell’organismo attraverso il canale nasale“, ha dichiarato il DOH. Le autorità hanno inoltre intimato alla popolazione di evitare specchi d’acqua dolce intorno alle centrali elettriche, soprattutto durante le ore più calde della giornata.

ameba

La Naegleria fowleri ha inoltre la capacità di annidarsi nelle soluzioni tipicamente utilizzate per il risciacquo dei seni paranasali congestionati. “Si consiglia l’uso solo di acqua bollita e raffreddata, distillata o sterile per preparare le soluzioni di risciacquo“, ha avvertito il DOH. Ad oggi, negli Stati Uniti si contano 143 casi confermati di infezione da parte di questo insidiosissimo ameba, secondo il Florida DOH, e solo quattro persone sono riuscite a sopravvivere.