neowise cometa

Una cometa questa settimana ha regalato uno spettacolo di luci incredibile agli astronauti della ISS. Il corpo celeste ha abbagliato anche gli osservatori del cielo sulla Terra. Chiamata NEOWISE, la cometa – proveniente dalla Nube di Oort, ai confini del Sistema Solare, è apparsa per la prima volta alla fine di marzo. Considerata molto promettente dagli astronomi, si è rivelata estremamente attiva e brillante. Ora la cometa si sta avvicinando alla Terra. Nel momento di massimo avvicinamento, fra il 22 e il 23 luglio, si troverà a 104 milioni di chilometri da noi, e sarà possibile osservarla ad occhio nudo.

Per poter scovare nei cieli la come bisognerà alzarsi molto presto, l’orario perfetto sarebbe prima dell’alba intorno alle 4:30 del mattino. Come riferimento si potrà usare il pianeta Venere, facilissimo da scorgere dato che è l’oggetto più brillante ad Est del cielo. Una trentina di gradi più a sinistra e a una decina di gradi di altezza sarà la posizione esatta per individuare NEOWISE. Dall’11 luglio sarà possibile vederla al tramonto sull’orizzonte di Nord-Ovest.

neowise cometa

Cometa NEOWISE, un raro spettacolo di luci da non perdere

La cometa NEOWISE si differenzia dalle altre per il suo colore giallastro che la coda di polveri produce riflettendo la luce del sole. Normalmente le altre comete appaiono di colore verde per una prevalenza di gas, oppure di colore azzurro. Un effetto di luce incredibile che la rende riconoscibile e difficile da non individuare.

Si tratta quindi di un’occasione da non perdere per gli appassionati di stelle. Uno spettacolo del genere è piuttosto raro dato che non è molto frequente scovare una cometa così brillante vicina alla Terra. Si tratta inoltre di una cometa di prima grandezza e se ne conta una di questo tipo ogni dieci anni. L’ultima cometa simile a NEOWISE è stata McNaught ed è stata avvistata nel 2007.