Apple iOS 14

Nelle ultime ore, la beta pubblica di iOS 14 ha fatto molto parlare di sé a causa di un particolare bug che affligge tutti gli utenti europei. Pare, infatti, che la beta renda impossibile l’attivazione del tracciamento contatti Covid-19 sulle app che utilizzano le API di Cupertino in Europa. Numerose le lamentele da parte degli utenti. Come agirà Apple?

Le prime beta di un grosso update come iOS 14 sono sempre piene di bug più o meno gravi. E’ a ragione di ciò che spesso si sconsiglia il download se non strettamente necessario. Il colosso di Cupertino è al corrente della problematica e sta facendo il possibile per risolvere tutto nel minor tempo possibile.

 

iOS 14: una nuova beta risolverà il bug del tracciamento contatti

Ebbene sì, al momento tutti gli utenti europei con la beta pubblica di iOS 14 installata sui propri iPhone non possono utilizzare le app di tracciamento Covid-19. Se si prova, infatti, ad attivare la funzione “raccolta dati di esposizione Covid-19” all’interno delle impostazioni, appare la dicitura “non disponibile nella tua zona”. Sappiamo tutti molto bene che ciò non è vero. Cupertino ha confermato che si tratta di un bug. La casa risulta essere già al lavoro su una nuova versione del sistema che metta fine alla problematica.

Nei prossimi giorni, quindi, ci aspettiamo che l’azienda della mela morsicata rilasci una nuova beta pubblica di iOS 14. Ovviamente, vi terremo informati su tutte le novità che questa porterà in campo. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.