marte venere visibili

Siamo tutti abituati a vedere immagini degli otto pianeti tutti allineati in fila, iniziando con Mercurio e finendo con Nettuno (o Plutone, che non è più classificato come pianeta dal 2009), ma è molto raro vedere i pianeti allineati nel cielo notturno nello stesso momento. Questo è quello che sta succedendo questa settimana quando tutti e cinque i pianeti – Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno – saranno visibili ad occhio nudo simultaneamente.

Ci vorrà un po ‘di sforzo perché solo coloro che si alzeranno presto domenica 19 luglio 2020 potranno vedere i pianeti. Non ci sarà bisogno di alcun telescopio a meno che non si voglia vedere in dettaglio ciascun pianeta. Sarà necessario essere in posizione due ore prima dell’alba. Il primo pianeta sarà Giove, che comparirà nel cielo sudoccidentale insieme a Saturno, proprio sopra a destra. Tracciando una linea curva dai due pianeti fino al cielo meridionale si potrà scorgere Marte, il Pianeta Rosso, in alto sopra l’orizzonte sud-orientale.

 

Come trovare Venere e Mercurio

Marte è al culmine dell’eclittica – la linea che vediamo sempre in orbita attorno ai pianeti – quindi bisognerà tracciare la sua curva fino all’orizzonte a nord-est. Prima di arrivarci, potrete vedere facilmente il super luminoso pianeta Venere. È uno degli oggetti più luminosi nel cielo notturno. Mercurio è il più difficile da trovare e bisognerà prendere i tempi giusti. Il pianeta sorgerà a nord-est 45 minuti prima dell’alba. Dovrete cercare un piccolo punto rosso, un binocolo in questo caso vi sarà molto utile. Con un po ‘di fortuna, potreste persino vederlo accompagnato da una falce di luna molto sottile alla sua sinistra.

Gli altri quattro pianeti possono essere scovati anche senza un binocolo o un telescopio, ma se usate lo strumento su Giove potrete vedere anche alcune delle sue quattro lune più grandi, Europa, Ganimede, Io e Callisto. La vista di sei pianeti ad occhio nudo è qualcosa di unico, purtroppo non sarà mai possibile vedere tutti e otto i pianeti del Sistema Solare contemporaneamente. Urano e Nettuno non sono abbastanza visibili ad occhio nudo, quindi richiedono un telescopio.

marte venere visibili

I prossimi allineamenti in programma

Tuttavia, l’8 settembre 2040 ci sarà una “Grande Congiunzione” o “Congiunzione Dorata”, quando Marte, Mercurio, Venere, Saturno e Giove saranno visibili nella stessa piccola porzione di cielo notturno a soli 10º di distanza. Sebbene coinvolga solo due dei pianeti, la “Grande Congiunzione del Solstizio” del 21 dicembre 2020, riguarderà invece i giganti del Sistema Solare. Giove e Saturno passeranno a soli 0,06º l’uno dall’altro e saranno visibili brillando ad ovest. Questa “Grande Congiunzione” di Giove e Saturno si verifica in realtà ogni 19,6 anni, ma la congiunzione di dicembre sarà la più vicina dal 1623.