Apple chip A14

Manca oramai poco tempo al lancio dei nuovi melafonini. Quest’anno, Apple introdurrà sui suoi iPhone dei nuovi chip prodotti con processo a 5 nanometri. Ciò permetterà di migliorare l’efficienza e risparmiare energia. L’azienda, però, punta già al futuro. Entro il 2022 arriveranno i chip prodotti con processo a 3 nanometri. Cosa cambierà?

La casa che si occupa della produzione dei chip di iPhone è TSMC. Questa, sta da tempo sviluppando un nuovo processo di produzione dei chip a 3 nanometri. Stando a quanto emerso online nelle scorse ore, manca poco alla finalizzazione. Gli iPhone diventeranno più efficienti che mai.

 

Apple: TSMC darà potenza ai nuovi iPhone

Ebbene sì, dei nuovi chip con processo a 3 nanometri arriveranno su iPhone entro i prossimi 2 anni. Le previsioni vedono Apple adottare processori a 5 nanometri per i melafonini del 2020 e del 2021. Il passaggio al nuovo processo produttivo avverrà nel 2022. Come al solito, Cupertino vuole accertarsi che la tecnologia sia affidabile sotto tutti i punti di vista. Un processo di produzione a 3 nanometri renderà i chip ancora più efficienti e permetterà di ottenere un risparmio di energia maggiore. In pratica, gli iPhone diventeranno delle vere e propriE macchine da guerra.

Siamo certi che l’azienda della mela morsicata, Apple, deciderà di utilizzare questi particolari chip sui melafonini. Non sappiamo, però, quali saranno le sorti dei processori Apple Silicon. Per maggiori informazioni a riguardo bisognerà aspettare ancora. Fino ad ora TSMC ha fatto un ottimo lavoro con iPhone. Sarà così anche con i nuovi processori? Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti a riguardo.