Londra omicidio

L’antico scheletro di un uomo gettato a faccia in giù in una fossa con le mani legate davanti a sé è stato portato alla luce appena fuori Londra. L’uomo potrebbe essere stato vittima di un omicidio o di un’esecuzione dell’Età del Ferro.

Sebbene gli archeologi non siano sicuri di come sia morto l’uomo, la sua strana sepoltura li ha fatti sospettare che un gioco disgustoso l’avesse coinvolto più di 2.500 anni fa. Le sue mani furono ritrovate insieme e intrappolate sotto il bacino, anche se gli attacchi ora sono marciti. Non aveva una tomba e gli archeologi non trovarono traccia di una bara.

 

Un omicidio antico trovato nelle terre di Londra

“Sembra che avesse le mani legate, ed era a faccia in giù nella parte inferiore della fossa”, ha detto l’archeologa Rachel Wood, che ha guidato gli scavi per lo sviluppatore di treni ad alta velocità HS2. “Non ci sono molti modi in cui finisci in quel modo”.  Gli scienziati stanno ora esaminando lo scheletro per saperne di più sulla morte dell’uomo, Wood ha detto a Live Science. Frammenti di ceramica trovati nel fossato potrebbero aiutarli a rintracciare quando esattamente l’uomo morì.

“Se fosse colpito alla testa con un oggetto pesante, potremmo trovarne un segno sulla parte posteriore del cranio”, ha detto. “Se fosse stato pugnalato, potremmo trovare segni di lama sulle costole. Quindi speriamo di trovare qualcosa del genere, per dirci come è morto.”

Wood e i suoi colleghi hanno fatto la raccapricciante scoperta alla Wellwick Farm vicino a Wendover, a circa 25 chilometri a nord-ovest della periferia di Londra. La fattoria si trova a meno di un miglio dalla Icknield Way, un’antica strada, che corre lungo le cime delle Chiltern Hills ed è stata utilizzata come percorso sin dalla preistoria.

Londra

Antico borgo

Nel luogo della “sepoltura” dell’uomo, Wood e i suoi colleghi trovarono segni di un antico villaggio che fu occupato dalla tarda età del bronzo, più di 3000 anni fa, fino a quando la maggior parte della Gran Bretagna meridionale fu invasa e governata dall’Impero romano circa 2.000 anni fa.

Hanno scoperto i resti di penne per animali, pozzi usati per conservare il cibo e almeno una casa rotonda, una tipica abitazione britannica durante l’età del bronzo, con un basso muro circolare di pietra o legno, largo fino a 15 metri e coperto da un tetto di paglia conico. Quel luogo di sepoltura, a una certa distanza dal fossato in cui è stata trovata la sospetta vittima di un omicidio, comprendeva un fossato circolare vicino al centro, largo circa 20 metri.

Lì vicino, gli archeologi hanno anche trovato una tomba decorata di epoca romana, quando il luogo di sepoltura dell’età del bronzo sarebbe stato coperto dalla vegetazione dopo diverse centinaia di anni. Questa tomba del periodo romano conteneva uno scheletro adulto in una bara rivestita di piombo: la bara esterna, probabilmente di legno, ora era marcita.

Quella scoperta suggerì che l’occupante della tomba era una persona di alto livello che poteva pagare per una sepoltura ornata, sebbene non fosse stata trovata alcuna merce grave.

Londra

Cerchio Cerimoniale

Tra i reperti archeologici più notevoli della Wellwick Farm vi sono le tracce di un enorme cerchio cerimoniale di pali di legno a sud del luogo di sepoltura dell’età del bronzo. Le poste sono marcite e rimangono solo i segni dei postholes, ma si pensa che risalga al periodo neolitico fino a 5.000 anni fa.

Il cerchio cerimoniale si sarebbe esteso per 65 m di larghezza e consisteva in due anelli di centinaia di colonne, con una fessura o un ingresso a sud-ovest. Una struttura di cinque pali al centro del cerchio allineata con lo stesso spazio, che sembrava essere la direzione dell’alba nel solstizio di metà inverno. I circoli di legno neolitico sono stati trovati anche altrove in Gran Bretagna, incluso uno vicino a Stonehenge nel Wiltshire, che si ritiene abbia un’età simile.