green banana cavità sottomarina

Una spedizione al largo della costa della Florida esplorerà una misteriosa cavità, chiamata “Green Banana”, che si estende per 129 metri sotto il fondo dell’oceano. Il mese prossimo, la National Oceanic and Atmospher Administration (NOAA) esplorerà per la prima volta il crepaccio, una cavità sottomarina nota scientificamente come “buco oceanico blu”. Il contenuto dei “buchi blu” è ancora abbastanza misterioso, così come la loro frequenza e posizione tipica. Secondo il NOAA, la loro profondità e struttura possono anche renderne difficile l’accesso.

“L’apertura di un buco blu può essere di diverse centinaia di metri sott’acqua e, per molti buchi, l’apertura è troppo piccola per un sommergibile automatizzato”, scrive il NOAA. “In effetti, i primi rapporti sui buchi blu non provenivano da scienziati o ricercatori, ma in realtà venivano da pescatori e subacquei ricreativi.” Il NOAA afferma che la spedizione di un anno sarà ad agosto ed esplorerà Green Banana. La cavità pare sia profonda 129 metri ed è situata a 47 metri sotto la superficie.

green banana cavità sottomarina

La spedizione potrebbe far luce su nuove forme di vita marine

Il team includerà scienziati del Mote Marine Laboratory, della Florida Atlantic University, del Georgia Institute of Technology e della US Geological Society. Mentre il contenuto rimarrà un mistero fino al completamento della spedizione, studi precedenti hanno dimostrato che possono contenere una vasta gamma di vita biologica.

Un buco blu a circa 30 miglia al largo di Sarasota noto come ‘Amberjack Hole’ è stato esplorato nel 2019 e secondo il NOAA è stato scoperto come un’oasi in un fondo marino altrimenti sterile. Tra le scoperte c’erano due intatti, anche se morti, pesci sega dai denti piccoli, una specie in via di estinzione. Uno degli squali, un maschio lungo 3 metri, è stato raccolto per studio.

Oltre a cercare nuovi segni di vita, gli scienziati stanno anche cercando di sbloccare maggiori dettagli su come si formano le doline, in primo luogo. Secondo il NOAA, i ricercatori verificheranno se l’immersione del fondo oceanico è collegata a un’intrusione delle acque sotterranee della Florida.