Netflix

La straordinaria ascesa di Netflix non sarebbe avvenuta senza l’aiuto inconsapevole delle aziende con cui ora compete. Quando ha iniziato lo streaming di programmi TV e film nel 2007, non aveva rivali. All’epoca, video su Internet significava YouTube, dove si potevano vedere cani su skateboard o brevi clip SNL.

Ora tutti corrono per raggiungere Netflix e lanciare i propri servizi di streaming. Tuttavia le grandi compagnie dei media sono molto indietro. È colpa loro; hanno visto l’azienda costruire la sua centrale elettrica in streaming proprio di fronte al loro naso e soprattutto con la loro assistenza.

Netflix

La straordinaria storia della nascita di Netflix

È una storia che prende il via con un giro lungo Sunset Boulevard, dove la presenza di questo nuovo servizio di streaming si manifesta fisicamente. I cartelloni pubblicitari utilizzati per pubblicizzare film e programmi TV sono ora dedicati esclusivamente ai suoi prodotti; l’azienda ha acquistato i cartelloni pubblicitari in via definitiva.

Tuttavia la storia inizia nel 2008, quando Netflix è entrato in streaming in grande stile, attraverso una scorciatoia: ha acquistato i diritti di streaming per i film di Disney e Sony , come Pirati dei Caraibi. Ed è per questo che ha ottenuto quei film per circa 30 milioni di dollari all’anno, diventando un servizio di streaming buono quasi da un giorno all’altro. Per il contesto: nel 2012, quando Netflix voleva fare un nuovo accordo di streaming per i contenuti della Disney, pagava circa 300 milioni di dollari all’anno.