gengis-khan

Gran parte della vita di Gengis Khan è un mistero per la comunità scientifica. Ma oggi, grazie a un nuovo studio, sono stati rivelati alcuni dettagli della vita dell’imperatore mongolo. In uno studio pubblicato a giugno sulla rivista scientifica Archaeological Research in Asia, un team di scienziati ha rianalizzato le ossa e i denti degli animali trovati dai ricercatori nel sito archeologico di Avraga, in Mongolia. Gli esperti credevano che Avraga avrebbe potuto essere il campo principale di Gengis Khan durante l’inverno.

Per scoprire se questa teoria fosse, in realtà, vera, gli scienziati hanno dovuto ricorrere a un metodo innovativo. “Quello che abbiamo fatto è stato prendere una serie di dati sul radiocarbonio. Questo ci ha permesso di utilizzare uno strumento statistico per proiettare il momento in cui il luogo è stato prima occupato e poi abbandonato”, ha spiegato l’autore dello studio Jack Fenner.

 

E si è scoperto che…

La datazione è coincisa molto attentamente con il periodo della vita di Gengis Khan“, conclude il ricercatore. Sebbene questa non sia una tecnica molto accurata, Fenner comprende che “è molto probabile” che sia stato occupato durante la sua vita e che sia stato abbandonato dopo o qualche decennio dopo la sua morte.

Lo studio ha anche permesso di comprendere meglio la dieta e le pratiche di pastorizia nella Mongolia medievale, in particolare delle persone che vivevano e lavoravano a stretto contatto con i sovrani dell’Impero mongolo.

Tuttavia, Fenner sottolinea che c’è ancora molto lavoro da fare, poiché non è stato ancora trovato alcun manufatto in questo sito archeologico con un collegamento diretto a Genghis Khan.

Conquistando gran parte dell’Asia, l’impero di Khan è entrato nella storia, a causa della sua velocità di espansione e crudeltà in guerra.