Twitter iPhone

Dopo un trimestre più che positivo per numero di utenti attivi ogni giorno sul social ma, negativo per quanto riguarda le entrate finanziarie, Twitter ha deciso di fare un importante annuncio. Molto presto, l’azienda lancerà una serie di abbonamenti a pagamento per una cerchia ristretta di utenti. Lo scopo, ovviamente, sarà quello di aumentare le entrate. Riuscirà nel suo intento?

Twitter è sempre stato un social network di alti e bassi. Il calo netto di entrate registrate dall’azienda nell’ultimo trimestre, a causa dell’emergenza Covid-19, l’ha spinta a guardare verso nuovi orizzonti. In cosa consisteranno gli abbonamenti a pagamento? Ecco tutto quello che sappiamo a riguardo.

 

Twitter: gli abbonamenti rimuoveranno la pubblicità e non solo

Al momento, l’unica fonte di guadagno per il noto social dell’uccellino è la pubblicità. L’azienda si è resa conto di quanto questa sia precaria (il calo di investimenti nel settore dovuto al Covid-19 si è fatto sentire) e ha deciso di puntare anche su altro. Per aumentare le sue entrate finanziarie, il social ha deciso di lanciare una serie di abbonamenti a pagamento riservati ad una particolare cerchia di utenti. L’azienda non ha dato molte informazioni sui benefici che scaturiranno dalla sottoscrizioni. Si è parlato solamente di rimozione definitiva delle pubblicità e garanzia di funzioni esclusive.

Molto probabilmente, l’azienda deve ancora decidere su cosa puntare per attirare l’attenzione degli utenti. Nelle prossime settimane, ci aspettiamo l’arrivo di un annuncio ufficiale contenete tutte le informazioni necessarie in merito ai nuovi abbonamenti. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.