Apple AirPods conduzione ossea

Si torna a parlare degli auricolari AirPods e del loro possibile futuro. Nelle scorse ore, un nuovo brevetto presentato da Apple mostra come questi potrebbero sfruttare la tecnologia di conduzione ossea per trasmettere i suoni agli utenti. Come funzionerà il tutto? Scopriamo i dettagli a riguardo.

Gli AirPods sono tra i prodotti Apple più apprezzati di sempre. Nel mentre che il colosso di Cupertino si prepara a lanciare la nuova generazione, in tanti si chiedono come farà a migliorare un prodotto già molto soddisfacente. La risposta di Apple arriva dal brevetto di cui vi parliamo oggi. Sarà la conduzione ossea, il futuro degli AirPods?

 

Apple: ecco come gli AirPods sfrutteranno la conduzione ossea

Il documento presentato dal colosso di Cupertino parla esplicitamente di un sistema ibrido in grado di utilizzare la tecnologia di conduzione ossea. Per chi non lo sapesse, questa permette agli utenti di ascoltare i suoni senza indossare auricolari, solo trasmettendo vibrazioni in alcuni punti precisi del cranio. La conduzione ossea, però, funziona bene solo a frequenze medio-basse. E’ a ragione di ciò che la mela morsicata vuole proporre un sistema ibrido. In questo sistema, le frequenze medio-basse verrano trasmette tramite la tecnologia di conduzione ossea, le alte, invece, tramite l’aria. Il tutto, sempre senza bloccare il condotto uditivo degli utenti.

Si tratta di una soluzione molto particolare che potrebbe dare una veste tutta nuova ai famosi auricolari. Trattandosi di un semplice brevetto, però, non abbiamo la certezza che l’azienda deciderà di portarlo a termine. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.