Inghilterra isolamento

Le persone che risultano positive al coronavirus o mostrano sintomi in Inghilterra devono ora autoisolarsi per almeno 10 giorni, anziché sette. Il cambiamento, annunciato dai principali medici ufficiali del Regno Unito, arriva quando i ministri cercano di evitare una rinascita del virus.

Fino ad ora, quelli che mostravano sintomi chiave hanno dovuto autoisolarsi per almeno una settimana. Il nuovo consiglio è in linea con la guida dell’Organizzazione mondiale della sanità.

 

Isolamento forzato prolungato fino a 10 giorni in inghilterra per evitare una seconda ondata

I direttori medici hanno affermato che il cambiamento è “particolarmente importante per proteggere coloro che hanno protetto e prima dell’autunno e dell’inverno, quando potremmo vedere un aumento della trasmissione della comunità”. Le prove mostrano che le persone con Covid-19 hanno una bassa ma reale possibilità di contagio tra sette e nove giorni dopo essersi ammalati.

Le persone sono più contagiose appena prima di manifestare i sintomi e per i primi giorni successivi. Tuttavia gli scienziati affermano che le prove che potrebbero trasmetterlo fino a nove giorni dopo hanno rafforzato. Viene dopo che il primo ministro ha avvertito dei segni di una seconda ondata della pandemia in alcune parti d’Europa.

Parlando alla BBC Breakfast prima dell’annuncio, il segretario alla salute Matt Hancock ha affermato che il governo voleva adottare un approccio precauzionale e proteggere le persone da quell’onda che raggiungeva le nostre coste. Frank Atherton, Chief Medical Officer per il Galles, ha affermato che il cambiamento è vitale e nessuno dovrebbe essere nell’illusione che il coronavirus sia scomparso. Ci sono state anche preoccupazioni per diversi focolai locali in tutto il Regno Unito, tra cui a Oldham , Wrexham e Staffordshire.

covid-19

Nuovi focolai nel Regno Unito

Nel frattempo, si prevede che anche il governo rivedrà nuovamente le restrizioni a Leicester, un mese dopo che la città è stata messa in stato di blocco a seguito di un picco di casi. I dati ufficiali pubblicati hanno mostrato che 43.119 persone che si erano dimostrate positive per Covid-19 in Inghilterra avevano i loro casi trasferiti a NHS Test and Trace dal suo lancio a maggio.

Il sistema di tracciamento ha contattato con successo poco più del 77% di questi. Le cifre, del Dipartimento della sanità e dell’assistenza sociale, hanno anche mostrato che su 222.589 persone identificate come stretti contatti di coloro che erano risultati positivi, l’83% era stato raggiunto e gli era stato chiesto di autoisolarsi.

il governo sta lanciando una campagna pubblicitaria sottolineando che chiunque abbia i sintomi dovrebbe essere testato, che è gratuito e disponibile per tutti. Si pensa che solo un terzo delle persone infette si faccia avanti per i test, sebbene alcuni dei casi non testati possano essere persone che non presentano alcun sintomo. Quelli in una famiglia con chiunque sia positivo o mostri sintomi sono chiamati ad autoisolarsi per 14 giorni.