ubisoft molestie sessuali

Uno dei dirigenti più influenti di Ubisoft è stato licenziato in seguito ad un’accusa di molestie sessuali contro di lui, riferisce Business Insider. Ubisoft ha confermato che l’esecutivo, Tommy François, ha lasciato l’azienda, ma ha rifiutato di commentare la natura del suo allontanamento. François era in precedenza vicepresidente dei servizi editoriali e creativi di Ubisoft, un ruolo che gli ha permesso di supervisionare lo sviluppo di molti dei più grandi franchise dello studio.

Il rapporto pubblicato da Business Insider delinea alcune delle azioni che avrebbero incriminato François, queste comprendevano commenti sessisti sulle proprie colleghe, massaggiare la gente senza chiedere, e, in un’occasione, riferire ai suoi colleghi di aver passato la sera precedente a masturbarsi. Ubisoft aveva precedentemente affermato il 6 luglio che François era stato posto in congedo disciplinare mentre il publisher francese indagava sulle accuse.

ubisoft molestie sessuali

Un periodo di dimissioni per Ubisoft

L’allontanamento di François arriva in una resa dei conti significativa presso Ubisoft, che recentemente è stato oggetto di un attento esame della sua cultura del luogo di lavoro. Il direttore creativo di Assassin’s Creed Valhalla, Ashraf Ismail, si è dimesso e si è congedato il 24 giugno a seguito di accuse di cattiva condotta sessuale con i fan. E dopo che le accuse di molestie contro il vicepresidente Maxime Béland sono state condivise sui social media e in un rapporto di Kotaku, Ubisoft ha dichiarato il 6 luglio che Béland ha dato le sue dimissioni.

A seguito di Béland, sono seguite altre dimissioni: il Chief Creative Officer Serge Hascoët; Il capo delle risorse umane Cécile Cornet; e anche Yannis Mallat, amministratore delegato degli studi canadesi di Ubisoft ha lasciato la società l’11 luglio . Business Insider riferisce che Cornet è ancora nel team, ma ora ha un ruolo diverso.

Il CEO di Ubisoft Yves Guillemot ha promesso ampi cambiamenti interni volti ad affrontare le questioni culturali in una e-mail al personale il 2 luglio, inclusa la nomina di un responsabile della cultura del posto di lavoro e la creazione di una “piattaforma di avviso confidenziale online”. Ubisoft ha dichiarato che vincolerà i bonus dei dipendenti in base “alla loro capacità di creare un ambiente di lavoro positivo e inclusivo” nella sua chiamata sugli utili del 22 luglio.