coronavirus-europa-situazione-contagi

Il coronavirus c’è ancora eppure non fa praticamente più paura e si tratta di quasi un paradosso visto che la situazione sta tornando indietro e peggiorando un po’ ovunque in Europa. Prendiamo per esempio la Germania, uno dei paesi che più sembrava aver contrastato la diffusione del virus, ha raggiunto il numero più alto di nuovi contagi giornalieri da oltre tre mesi.

Uno scenario che era praticamente annunciato visto quello che stava accadendo nel paese. Le restrizioni erano state ritirate, perlomeno l’obbligo, ma al contempo un sempre più nutrito di persone ha iniziato a manifestare contro il governo dicendo che il virus non era vero o non era così pericoloso. Il risultato lo stiamo vedendo tutt’ora tanto che alcune restrizioni obbligatorie sono tornate.

 

Il coronavirus in Europa

In Italia la situazione è diversa, ma potrebbe non esserlo così a lungo. Tra marzo e aprile siamo stati il paese più colpito al mondo, ma abbiamo saputo far fronte all’emergenza. Allo stato attuale siamo invece uno dei paesi che sta affrontando, ma i numeri stanno comunque aumentando sempre più. Il risultato in questo caso è l‘aver introdotto la quarantena che chi viaggia verso alcuni paesi, tra cui la Spagna.

Quest’ultima è il paese che sta facendo peggio. Nella sola giornata di ieri sono stati registrati 3.172 nuovi casi, ma c’è da dire che il conteggio dei nuovi morti è contenuto. Anche la Francia sta registrando un aumento pericoloso di nuovi infetti, 2.524, un numero in linea con i numeri della metà del mese di aprile.