peste-primo-caso-california

Erroneamente si pensa che la peste sia una piaga ormai estinta. Così non è. Ogni anno si registrano casi in varie parti del mondo, ma non se ne fa una tragedia soprattutto perché è trattabile ed è praticamente impossibile che parte uno scenario simile a quello della peste nere. Detto questo, visto l’attuale pandemia siamo tutti diventati un po’ più suscettibili a notizie inerenti a virus, malattie infettive e altro.

Ecco che una notizia recente ha subito fatto il giro in poco tempo. Un residente della California è risultato positivo. Ha fatto notizia più che altro perché si tratta del primo caso umano nel paese da cinque anni a questa parte, almeno ufficialmente, e registrato dalle autorità sanitarie. È probabile che sia stato infettato da una pulce infettata dal batterio Yersinia Pestis. mentre ha portato a passeggio il proprio cane.

 

Peste: il primo caso in California in cinque anni

Le parole dell’ufficiale di sanità pubblica della contena di El Dorado della California, Nancy Williams: “La peste è naturalmente presente in molte parti della California, comprese le aree più elevate della contea di El Dorado. È importante che le persone prendano precauzioni per se stesse e per i loro animali domestici quando sono all’aperto, specialmente mentre camminano, fanno escursioni e / o si accampano in aree in cui sono presenti roditori selvatici. I casi umani di peste sono estremamente rari ma possono essere molto gravi”.

Attualmente lo sfortunato è sottoposto a cure specifiche e tutto sta andando per il meglio. Come detto, attualmente è una malattia curabile se presa in tempo.