Apple Fortnite ban

Dopo la rimozione di Fortnite da App Store, Apple decide di sferrare un altro grosso colpo ad Epic Games. A partire dal prossimo 28 agosto, tutti gli account sviluppatore della casa di Fortnite verranno revocati. Tra le conseguenze, l’impossibilità di accedere agli strumenti di sviluppo per iOS e Mac. Come avrà risposto Epic Games? Scopriamolo insieme.

A dare notizia di questo nuovo provvedimento da parte della mela morsicata, proprio la casa di Fortnite con un tweet pubblicato nelle scorse ore. L’azienda ha fatto sapere di aver presentato un’ingiunzione presso il tribunale distrettuale settentrionale della California per contrastare questo atteggiamento scorretto. Le cose si stanno complicando giorno dopo giorno. Chi tra le due case ne uscirà vincitrice?

 

Apple cerca di mettere in ginocchio Epic Games

La vicenda tra Epic Games e Apple ha davvero dell’incredibile. Dopo una collaborazione pacifica durata anni, le due case hanno deciso di farsi guerra. Come ben saprete, il tutto è dovuto ad un nuovo metodo di pagamento (contro la politica di Apple) che Epic Games ha deciso di introdurre all’interno di Fortnite. Da una parte Apple accusa l’avversaria di aver violato il contratto che avevano, dall’altra, Epic Games accusa Cupertino per il suo atteggiamento monopolistico. Ciò che è certo è che in tribunale solo una delle due la spunterà.

Considerando che questioni come queste vanno sempre per le lunghe, Fortnite sarà assente dai dispositivi Apple per davvero molto tempo. La revoca degli account sviluppatore, inoltre, metterà a rischio l’utilizzo del motore grafico Unreal Engine su iOS e macOS. Le conseguenze per entrambe le aziende potrebbero essere gravi. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.