Microsoft Internet Explorer

L’iconico browser di Microsoft, Internet Explorer sta per andare in pensione. Nelle scorse ore, l’azienda americana lo ha annunciato ufficialmente. A partire dal 17 agosto 2021, tutti i servizi web della casa legati al pacchetto Microsoft 365 non offriranno più il supporto al software. Quali saranno le conseguenze?

Internet Explorer è stato lanciato da Microsoft nel lontano 1995. Questo, è stato per molti anni uno dei browser più utilizzati al mondo. Negli ultimi tempi, però, questo è stato pesantemente trascurato dall’azienda. Era risaputo che prima o poi la casa l’avrebbe mandarlo in pensione per qualcosa di più fresco. Edge sarà il suo degno erede.

 

Microsoft invita gli utenti a prepararsi al pensionamento di Internet Explorer

Nonostante sia molto criticato e risulti essere un pericolo per la sicurezza degli utenti, Internet Explorer è ancora oggi utilizzato da molti utenti. E’ a ragione di ciò che Microsoft ha deciso di annunciare il suo pensionamento con così largo anticipo. In questo modo, tutti gli utenti e tutte le aziende avranno modo di organizzarsi al meglio prima della sua dipartita. Insieme a Internet Explorer, va in pensione anche Microsoft Edge Legacy, la variante di Edge che garantisce la compatibilità con software poco aggiornati. Per questo, la data di fine supporto è il 9 marzo 2021.

Come già accennato, l’intento della casa è quello di spingere gli utenti ad utilizzare software più recenti come Microsoft Edge. Sarà quest’ultimo in grado di soddisfare le esigenze degli utenti e di contrastare la agguerrita concorrenza? Restate in attesa per tutti gli aggiornamenti a riguardo.