elefanti

Lo zoo di Varsavia ha annunciato che inizierà a somministrare agli elefanti che ospita della marijuana medica, come parte di un progetto davvero molto interessante che si propone di verificare l’impatto di questo prodotto sui livelli di stress. La cannabis medica è stata infatti utilizzata in tutto il mondo per curare cani e anche cavalli, “ma questa è probabilmente la prima iniziativa nel suo genere che coinvolge gli elefanti“, ha dichiarato Agnieszka Czujkowska, la veterinaria responsabile del progetto.

 

Il farmaco sarà somministrato agli elefanti con dosi quotidiane di olio di CBD

Ai tre elefanti africani dello zoo saranno quindi somministrate dosi liquide con un’alta concentrazione del rilassante cannabinoide CBD. Czujkowska ha sottolineato che il CBD non provoca nè euforia nè effetti collaterali dannosi agli organi interni, come ad esempio fegato e reni. “È un tentativo di trovare un’alternativa naturale ai metodi esistenti per combattere lo stress, in particolare evitando il ricorso ai farmaci tradizionali“, ha dichiarato Czujkowska. Il progetto, ha aggiunto, arriva in un momento cruciale in quanto la mandria dello zoo ha recentemente assistito alla morte della sua femmina alfa.

elefanti

Lo zoo monitorerà lo stress degli elefanti controllando i loro livelli ormonali e attraverso l’osservazione comportamentale. Czujkowska ha inoltre ipotizzato che ci vorranno circa due anni prima che la sua squadra abbia risultati definitivi. In caso di successo, l’iniziativa potrebbe essere provata su altri animali che vivono in cattività. “Contrariamente a quanto alcuni potrebbero pensare, gli elefanti non dovranno fumare e non dovranno consumare barili colmi di marijuana“, ha ironicamente aggiunto Czujkowska. Le dosi iniziali saranno paragonabili a quelle somministrate ai cavalli: una fiala contenente circa un dozzina di gocce di olio di CBD, due o tre volte al giorno.